Controllo della rabbia

Nell'ultimo periodo sto riscontrando un'associazione fra momenti di forte disagio (ansia/rabbia) e determinati segni-sintomi. - Il primo a venire è uno scatto/intorpidimento nervoso,fra l'area di Broka e Wernike nell'emisfero sinistro. È il segnale di allarme che mi fa capire che potrei compiere azioni inopportune ed eccessive. - Mi fermo per paura di ledere la propria o altrui salute. Non alzerei mai le mani,nemmeno in quei casi. Per quanto possa essere tentata,riconosco sia la cosa sbagliata da fare e con la violenza non si ottiene niente,se non problemi. - Se continuata a stimolare in negativo in tali momenti si sussegue un intorpidimento della reazione e al dolore del lato sinistro del corpo (in special modo al viso) oltre a un offuscamento della vista dall'occhio sinistro. Se mi lascio andare,riconosco nell'usare un lessico molto pungente e aggressivo come reazione di difesa. - Non vi è bradi o tachicardia, per quanto possa battere forte il cuore. Lo stato d'animo a fine dell'episodio è tale a quello di un pianto intenso - Vorrei richiedere eventualmente cosa possa essere ; dove potermi dirigere per assistenza ; la prevenzione

La risposta

avatar Psichiatria - Giampaolo Perna Prof. Giampaolo Perna

Cara lettrice le consiglierei come primo passo di rivolgersi a un bravo neurologo per valutare se vi sia una base organica per il quadro che ha descritto. Cordiali saluti

Domande correlate

Riduzione tavor

avatar Psichiatria - Giampaolo Perna Prof. Giampaolo Perna

Cara Lettrice, la sua condizione sembra essere complessa, le consiglio di parlarne con il suo psichiatra e se non trovasse una soluzione le consiglio di chiedere un secondo consulto. Cordiali...

Vedi tutta la risposta

Ansia

avatar Psichiatria - Giampaolo Perna Prof. Giampaolo Perna

Caro lettore/lettrice può capitare ma solo una valutazione specialistica può darle una risposta. Saluti

Vedi tutta la risposta

Ho smesso di prendere zarelis. Per quanto tempo avrò capogiri?

avatar Psichiatria - Giampaolo Perna Prof. Giampaolo Perna

Perdoni il ritardo nel risponderle. Se non fosse già passato è il caso di parlare con lo specialista psichiatra. Cordiali saluti

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio