Consulto tumore testicolo e chemioterapia

Salve, sono un ragazzo di 22 anni sono stato operato di orchiectomia per tumore al testicolo. L'esame istologico aveva evidenziato tumore a cellule germinali misto del testicolo, costituito da carcinoma embrionario 60%, taratoma 20% e tumore del sacco vitellino 20% All'inizio della diagnosi avevo effettuato sia tac che pet, erano state evidenziate due adenopatie, una in sede ilica sinistra 1,6cm, l'altra in sede para ortico sinistra 2,3cm Dopo l'intervento il mio oncologo mi dice che devo eseguire 3 cicli di chemioterapia con schema PEB. Dopo 10 giorni dalla fine del secondo ciclo si effettua una nuova tac e dopo 11 giorni arriva il risultato, una delle due adenopatie in sede para ortico non è più apprezzabile, mentre quella in sede ilica sinistra è ridotta a 0,8cm. Il mio oncologo mi dice che la cura sta funzionando abbastanza bene e bisogna fare solamente l'ultimo ciclo, fare una pet dopo un mese dalla fine della terapia e ripetere anche i markers tumorali, riporto i valori dei markers dopo un mese dalla fine, il valore LDH ho visto è alto. Alfa-fetoproteina 1,42 LDH 612 Beta Hcg <0. 100 Dopo 33 giorni dalla fine del terzo ciclo effettuo una nuova pet, ha evidenziato una adenopatia in sede lomboaortica (SUV max 2.9) come è possibile tutto questo se nell'ultima tac l adenopatia in sede para ortico era sparita, adesso si deve effettuare un intervento chirurgico? Secondo voi cosa bisogna fare adesso? Grazie.

La risposta

avatar Urologia e Andrologia - Riccardo Galli Dott. Riccardo Galli

Gentile, sebbene la sua descrizione del quadro clinico sia molto dettagliata, ogni caso oncologico va valutato alla luce degli esami sia strumentali che clinici in maniera collegiale. Pertanto le consiglio di affidarsi ai colleghi di riferimento 

Domande correlate

Cistite o uretrite

avatar Urologia e Andrologia - Riccardo Galli Dott. Riccardo Galli

Buongiorno, oltre a prendere opportunamente integratori come sta facendo, fondamentale mantenere l’intestino regolare e ridurre piccante, fritti, Salumi, alcolici, cioccolato e caffè

Vedi tutta la risposta

Urina sangue

avatar Urologia e Andrologia - Riccardo Galli Dott. Riccardo Galli

Gentile, il sangue nelle urine non sempre è una condizione preoccupante, ma necessita sempre tassativamente di una visita per capirne la natura

Vedi tutta la risposta

Incontinenza urinaria

avatar Urologia e Andrologia - Riccardo Galli Dott. Riccardo Galli

Buongiorno, da quanto riferisce il grado di incontinenza e a un livello tale da necessitare esami di approfondimento, non Credo in questo caso posso dare beneficio l’alimentazione

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio