Consulto medico / Ansia

Salve dottore sono un ragazzo di 25 anni che soffro di ansia da circa tre anni con una diagnosi da parte di un neuropsichiatria di : DAP E DOC di personalità .. ora il fatto sta che gli attacchi di panico li ho risolti con la psicoterapia ma il doc non è scomparso del tutto , sono pochi mesi che ho iniziato il percorso cognitivo comportamentale , mi fu dato Zoloft e Rivotril assunto per pochi giorni ma ho avuto effetti un po' contrari fin da subito e mi fu detto dal neuropsichiatria che sono resistente ai farmaci e di continuare solamente con la psicoterapia ... Ora diciamo l'unico fastidio che avverto sono le extrasistoli in base alle emozioni intense o anche senza motivo e ciò mi causa disagio e dopo tante visite cardiologiche con esito Buono mi è stato detto che il problema è solo ANSIA. Provai anche del Lexotan ma sembra avere tutto un effetto di agitazione anziché calma. Secondo lei cosa è opportuno fare ? Grazie attendo sue risposte.

La risposta

avatar Psichiatria - Giampaolo Perna Prof. Giampaolo Perna

Caro Lettore, le extrasistoli è davvero possibile che siano un sintomo somatico di ansia, forse un residuo del suo panico. Se fosse così deve essere valutato da uno psichiatra esperto in ansia che possa impostare una terapia specifica. Non si accontenti, con la cura giusta tornerà a star bene.

Domande correlate

Zolpidem e lorazepam o alprazolam?

avatar Psichiatria - Giampaolo Perna Prof. Giampaolo Perna

Cara Laura consigliarle un farmaco specifico è davvero impossibile senza un valutazione approfondita. In generale penso che vi siano molecole diverse da quelle citate che potrebbero aiutarla sia...

Vedi tutta la risposta

È normale che a 20 anni non mi sorprenda più nulla?

avatar Psichiatria - Giampaolo Perna Prof. Giampaolo Perna

Caro lettore, dalla sua descrizione ne varrebbe la pena parlarne con uno specialista psichiatra. A 20 anni le emozioni dovrebbero essere ben più vivaci di quello che ha descritto. Saluti

Vedi tutta la risposta

Xanax

avatar Psichiatria - Giampaolo Perna Prof. Giampaolo Perna

Caro lettore/lettrice, segua le indicazioni del suo psichiatra e se non dovesse risolvere il problema nell’arco di 3-4 mesi, le consiglio di chiedere un secondo parere. Cordiali saluti

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio