Calcolosi renale

Buonasera, in seguito a una UROTAC mi è stata diagnosticata una “discreta dilatazione della pelvi renale in relazione alla presenza di nucleo litiastico a morfologia ovalare di 22mm a livello della pelvi renale”. Ho consultato due urologi: il primo mi ha consigliato PCNL, anticipandolo, a causa dei tempi lunghi, con stenting ureterale. Il secondo ritiene questa terapia eccessivamente invasiva e ha consigliato, invece, la RIRS affermando che potrebbe non essere definitiva. A questo punto sono un po’ confusa e vorrei un terzo parere. Grazie

La risposta

avatar Urologia e Andrologia - Riccardo Galli Dott. Riccardo Galli

Gentile, in considerazione della dimensione del calcolo sono possibili entrambi gli accessi, che ogni professionista spiegando pro e contro predilige in base alla propria esperienza e materiale in dotazione.personalmente per calcoli così grandi io prediligo l’accesso per cutaneo, a meno che non ci siano controindicazioni legate allo stato fisico del paziente o alla conformazione renale

Domande correlate

Intervento protesi per incontinenza urinaria

avatar Urologia e Andrologia - Riccardo Galli Dott. Riccardo Galli

Buongiorno, in caso di incontinenza invalidante si può valutare un approccio chirurgico. Per quanto riguarda i risultati è necessario però approfondire con l’urologo che la segue le...

Vedi tutta la risposta

Problema alla vescica

avatar Urologia e Andrologia - Riccardo Galli Dott. Riccardo Galli

Gentile, è necessario fare una valutazione urologica che prescriverà gli esami più appropriati per approfondire il problema. Potrebbe essere utile uno studio urodinamico

Vedi tutta la risposta

Info medico

avatar Urologia e Andrologia - Riccardo Galli Dott. Riccardo Galli

Sì, il dosaggio del principio attivo è lo stesso, cambia solo la formulazione 

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio