Acne

Ho acne e punti neri e punti bianchi sulle guancie, sul collo e sulla fronte. Il dermatologo mi ha prescritto antibiotici sia orali sia topici ma sono soluzioni temporanee. Quando interrompono le cure tornano. Da quanto ho capito informandomi, tali farmaci sono terapie sintomatiche, in quanto riducono l'infiammazione ma non agiscono sulle cause. Giusto (?) Ho 24 anni, sono di mio una persona ansiosa, ora più ché mai causa esami universitari sono stressatissimo e ansioso. Ho una pelle abbastanza grassa ma, dopo aver avuto la mia acne adolescenziale tutto sì era risolto normalmente. Adesso invece da quasi 2 anni mi ritrovo a combattere con l'acne che per me è diventata quasi un ossessione. Da allora non sono più uscito con una ragazza e tantomeno ho avuto un rapporto. Ho utilizzato prima bassado poi Minocin 100 più volte ma con i risultati sopra elencati. Inoltre la mia acne si è evoluta in questo periodo: se prima erano solo punti bianchi, adesso questi sono meno, anche se sempre presenti, in aggiunta però ho bozzi sulla fronte e speso bollicine rosse che mi durano circa 1 giornata e mi fanno prurito. Per non parlare delle chiazze rosse che un brufolo lascia quando se ne va. Ho paura di doverci convivere per sempre e di non riuscire più ad avvicinarmi ad una ragazza. Avendo descritto questo quadro, spero esauriente, saprebbe gentilmente consigliarmi delle strade da intraprendere? Grazie dell'attenzione

La risposta

avatar Dermatologia e Medicina estetica - Elisabetta Fulgione Dott.ssa Elisabetta Fulgione

L’acne non è una patologia legata solo all’ età adolescenziale e non sono rari i casi in cui si possono osservare peggioramenti legati a fasi di stress, a diete con assunzione di cibi con azione proinfiammatoria ed ad una dermoscosmesi non adeguata alle esigenze della cute anche dopo i 20 anni  Nella sua mail scrive di aver assunto antibiotici topici e sistemici indicati per il trattamento dell’acne  ma non parla di detersione o creme seboregolatrici che non solo dovrebbero accompagnare la terapia ma essere utilizzate anche in seguito ai farmaci. Credo inoltre che non abbia neanche praticato terapia con isotretinoina ne retinoidi sistemici o topici indicati non solo per acne grave ma anche per le forme resistenti ai trattamenti comuni ( di prima linea ) . Le consiglio , attualmente , di detergere sempre con attenzione la cute con gel p mousse seboregolatrici e di utilizzare una fotoprotezione specifica per acne ( ne trova di molte in commercio e solitamente sono indicate con le lettere AC oppure come antimperfections  )al mattino non solo quando si espone al sole in montagna o a mare ma ogni giorno come un vero trattamento per evitare il rebound ( peggioramento ) autunnale e , successivamente , trascorsa l’ estate consultare un dermatologo per valutare attuale condizione della sua pelle e un eventuale terapia con retinoidi per os. Buona giornata 

Domande correlate

Alopecia areata?

avatar Dermatologia e Medicina estetica - Elisabetta Fulgione Dott.ssa Elisabetta Fulgione

Gentile lettore le riporto la risposta che già le ho dato qualche giorno fa rimarcando la necessità sdi una consulenza dallo specialista perchè, come già detto nella risposta precedente (che...

Vedi tutta la risposta

Dolore ai capelli

avatar Dermatologia e Medicina estetica - Elisabetta Fulgione Dott.ssa Elisabetta Fulgione

Gentile lettore/tricela sensazione che descrive  di dolore avvertita sulla superficie del cuoio capelluto e l’irritazione /prurito percepita come un fastidio non ben definito alla...

Vedi tutta la risposta

Alopecia da stress?

avatar Dermatologia e Medicina estetica - Elisabetta Fulgione Dott.ssa Elisabetta Fulgione

Gentile lettore è ovviamente impossibile una diagnosi di certezza senza un esame clinico e una eventuale tricoscopia. Tuttavia in base alla descrizione delle chiazze localizzate alla barba è...

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio