Come avere una pelle luminosa a tutte le età

Viso luminoso a 20 anni, ma anche a 50. I consigli degli esperti per la cura della pelle del viso dopo l’inverno, nella stagione più calda




94035

Come avere la pelle luminosa anche d'estate? L’obiettivo glow skin, alla Jennifer Lopez – che proprio al glowing ha dedicato la sua linea di cosmetici – , non può essere affidato solo al make up.

Le nuove tendenze cosmetiche indicano tutt’altro: al camouflage di imperfezioni, colorito spento, macchie scure con correttori tattici, fondotinta coprenti e polveri effetto bonne mine, preferiscono una skincare quotidiana per ottenere un incarnato luminoso naturale. 

Un risultato che deve risultare veritiero anche sui social: nel Regno Unito, l'Asa (l’organizzazione di autoregolamentazione del settore pubblicitario) ha intimato a brand e influencer di non applicare troppi filtri di bellezza ai protagonisti di campagne promozionali di cosmetici, per non alterare la reale efficacia dei prodotti. Anche perché non c’è così bisogno di far risplendere la carnagione con trucchi scenici quando abbiamo a portata di mano soluzioni rapide ed efficaci per un risultato bling bling. Per una pelle luminosa a qualsiasi età.


Primo step: pulisci con cura collo e viso

D'inverno sulla nostra epidermide si sono depositano smog e inquinamento indoor, senza contare trucco e sebo, sostanze che se non rimosse a dovere rendono la pelle grigia, opaca e ispessita. Pulire, e ancora pulire, in modo accurato (e costante) viso e collo è il primo step per restituirle splendore. Al mattino e alla sera, sempre.

«Per le pelli più giovani, tendenzialmente miste (con la zona della fronte, naso e mento grassa)», spiega Corinna Rigoni, dermatologa a Milano e presidente dell’Associazione Donne Dermatologhe Italia «è meglio puntare su detergenti a risciacquo, in gel o mousse, che rimuovono a fondo ogni impurità. Per un’azione più profonda, la sera possiamo massaggiare il detergente con la spazzola sonica in silicone o un panno struccante in microfibra, in modo da fare una microesfoliazione e promuovere la rigenerazione cellulare».

Alla detersione quotidiana, va unito, una volta alla settimana, lo scrub (a microgranuli, più delicato) che, eliminando le impurità che ostruiscono i pori, dà un flash immediato di luminosità.


Sfrutta l'efficacia della vitamina C

Dai 20 ai 40 anni, la skinroutine glow del viso si completa di trattamenti con attivi esfolianti e idratanti. Gli essenziali? A inizio giornata, qualche goccia di siero alla vitamina C.

«Antiossidante, ha anche virtù schiarenti perché agisce sulla tirosinasi, responsabile della sintesi della melanina, e contribuisce a eliminare il colorito spento tipico di chi vive in città», aggiunge Umberto Borellini, cosmetologo e docente in vari atenei. Poi, è la volta del contorno occhi, sempre alla vitamina C, e crema idratante a base di acido ialuronico: con la sua capacità di trattenere l’acqua, contrasta la disidratazione, altra nemica della pelle luminosa.

Attivi con un potente effetto splendore sono pure gli alfaidrossiacidi, derivati dagli acidi della frutta: esfoliando e rinnovando, attenuano le discromie superficiali, e la pelle appare più uniforme e trasparente. Se non ci sono problemi di sensibilità, gli acidi fruttati vanno bene come crema da mettere tutti i giorni; altrimenti, hanno una buona efficacia illuminante anche come maschera, da applicare una volta alla settimana.



Fai la tua domanda ai nostri esperti

Articolo pubblicato sul n. 6 di Starbene in edicola e nella app dal 18 maggio 2021



Leggi anche

10 trucchi per un viso pulito e luminoso

Più bella mentre dormi

Viso: l'olio fai da te per illuminarlo