A A
hero image

Tosse: scopri tutti i tipi



0

La gola che prude, catarro in eccesso, cibo di traverso: esistono diversi tipi di tosse causate da diversi fattori. «Tra le più comuni c'è a tosse grassa, caratterizzata dalla presenza di catarro e spesso rappresenta la normale evoluzione di un’iniziale tosse secca, che si distingue invece per l’assenza di catarro e per il fatto di interessare soprattutto faringe, laringe e trachea», spiega Virgilio Donato, medico di famiglia a Brescia.

«Se la tosse dura meno di 3 settimane si può definire acuta, mentre se dura da più di 3 settimane allora si parla di tosse cronica. Se la tosse persiste per più di una decina di giorni senza migliorare è opportuno consultare il medico».


TERZA ETÀ: MEGLIO SENTIRE IL MEDICO

Attenzione a non dare per scontato che la tosse sia cosa di poco conto, soprattutto per gli anziani. «Ad esempio, la tosse da sforzo, così come la tosse solo notturna, rappresenta sempre un sintomo da non sottovalutare, in quanto (essendo associata a situazioni in cui si richiede maggior impegno respiratorio ma anche cardiocircolatorio) non si può escludere a priori una cardiopatia, specie se si tratta di persona non più giovanissima. Diventa pertanto indispensabile - in caso di dubbio - un consulto da parte di personale medico, abilitato alla diagnosi.

Poi magari si rileverà una tosse da ipersensibilità, o da allergia, o anche emozionale: ma intanto andiamo sul sicuro e garantiamoci una diagnosi corretta», suggerisce il medico.



 

Tosse? Prova con l'omeopatia

Pubblica un commento