A A

Torna in forma dopo le ferie

Corsette leggere o camminate a buon ritmo, pasti light ma variati e qualche erba: sono le regole principali per affrontare la sindrome da rientro e tornare in forma dopo le vacanze



0

Se in questo periodo ti senti un po’ giù di tono, segui questi consigli per tornare in forma e irrobustire le tue difese immunitarie contro i malanni dei mesi freddi.

UN PO’ DI MOTO

L’attività fisica, soprattutto quella aerobica, è fondamentale per mantenerci in buona salute. Ma senza esagerare. Quindi sì a corsette leggere che, dopo i 40 anni, possono essere sostituite da passeggiate a passo svelto ma tale da consentire di parlare con la persona che vi sta a fianco. Se non hai la possibilità di uscire, puoi allenarti anche in casa con addominali (100-150 al giorno), cyclette, tapis roulant e stretching.

PASTI LEGGERI

Consuma tanti piccoli pasti equilibrati ricchi di frutta e verdura e, se durante le ferie hai bevuto qualche bicchiere di troppo, elimina l’alcol.

DORMI BENE

In vacanza hai fatto le ore piccole ma adesso devi ritornare ad un ritmo sonno-veglia regolare per rientrare gradualmente nella normalità.

L’AIUTO DELLE ERBE

Lo sciroppo d’acero
Lo sciroppo, prodotto con la linfa concentrata dell’acero nordamericano nei boschi di Canada, New England e Vermont, di solito è utilizzato come dolcificante su frittelle e frutta cotta, nelle tisane o nel latte caldo. Ma è anche un efficace ricostituente naturale grazie alla sua ricchezza in potassio, calcio, ferro e vitamine. In particolare migliora la risposta immunitaria disintossicando l’organismo (in particolare stomaco e intestino). Bevine ogni mattina un cucchiaio diluito in un bicchiere d’acqua e succo di limone.

A settembre o a ottobre andrebbero prese per un mese tre erbe – echinacea, aloe vera e uncaria – che regolano la risposta immunitaria e agiscono come vaccini naturali. Per i dosaggi è bene consultare un medico, un erborista o un naturopata. L’aloe vera (succo puro al 100%) drena l’intestino e alza le difese. L’echinacea: neutralizza gli agenti patogeni
L’echinacea (tintura madre) è una pianta che veniva utilizzata contro tosse, malattie da raffreddamento e morsi di serpente già dagli indiani Dakota del Nord America. Ha proprietà antisettiche e immunostimolanti ed è utilizzata contro l’influenza e le riniti. L’uncaria (estratto secco) è un immunostimolante che veniva impiegata dai curanderos peruviani contro le epidemie.

Pubblica un commento