A A

Cinque consigli utili quando usi gli integratori

Non vanno presi mai “come caramelle”, ma secondo la posologia più corretta per il tuo caso



di Cristiana Gentileschi

1. Attenzione al sovradosaggio: può essere pericoloso perché va a sovraccaricare fegato e reni. Attieniti alle quantità consigliate e non modificare la posologia se non dietro consiglio medico.

2. Consulta sempre prima il medico se non sei in buona salute o sei in trattamento con farmaci per essere sicura che non ci siano controindicazioni o la possibilità di interazioni con la tua terapia.

3. Occhio all’uso in contemporanea di più integratori, potrebbero esserci interazioni o il rischio di sovradosaggio di alcuni componenti, presenti in diverse preparazioni.  Anche in questo caso, consulta prima il medico.

4. Verifica che sia un prodotto “sicuro”. Sul portale del Ministero della Salute (salute.gov.it) trovi il Registro nazionale degli integratori alimentari, che puoi consultare per verificare quali sono quelli regolarmente notificati per l’immissione sul mercato italiano.

5. In caso di effetti indesiderati o inattesi sospendi subito l’assunzione. Anche gli integratori a volte possono provocare effetti collaterali per le sostanze fisiologicamente attive che contengono. In questi casi informa tempestivamente il medico o il farmacista (possibilmente portandogli la confezione del prodotto), che potranno segnalare l’evento al sistema di fitovigilanza.

Cosa dice la legge
Secondo la norma che disciplina gli integratori, si tratta di prodotti alimentari destinati a integrare la comune dieta e che costituiscono una fonte concentrata di sostanze nutritive, quali le vitamine e i minerali, o di altre sostanze aventi un effetto nutritivo o fisiologico, in particolare, ma non in via esclusiva, aminoacidi, acidi grassi essenziali, fibre ed estratti di origine vegetale, sia monocomposti che pluricomposti, in forme predosate".

Antiage per il cuore
Concentrato di benessere, gli omega 3 sono acidi grassi fondamentali per la salute dell’organismo. Ora proposti in due diversi dosaggi, in base alle necessità. Il primo, Small, è utile per la funzione cardiaca, cerebrale e visiva ed è in piccole perle facili da deglutire. La versione AC ha un’alta concentrazione di Omega 3 per favorire la corretta funzionalità delle arterie e del sistema cardiocircolatorio e un elevato tasso di vitamina E, dall’azione antiossidante. Omega 3 Small e Omega 3AC di Esi, 150 perle piccole e 60 perle, 29 € e 23,50 €.

Immuno stimolante e depurativo
Ricca di fibre (13%), la Pitaja è un un’ottima fonte di ferro e fosforo, ha un valido apporto di proteine e calcio, mentre i semini neri contengono acidi grassi. Ideale per rinforzare il sistema immunitario, ha un alto potere antiossidante, stimola il metabolismo e promuove la funzione intestinale. Da consumare in qualsiasi momento della giornata al naturale come snack, il suo sapore gradevole si sposa benissimo con yogurt e macedonia. Pitaya Gialla di Sitar Prodigi della Terra, 200 g, 22 €.


Articolo pubblicato sul n.21 di Starbene del 19/05/2015

Leggi anche

Intestino: le cure naturali per proteggerlo

Malanni invernali: i benefici degli oli essenziali

Lo stress fa bene. Per 5 buoni motivi

Ansia da stress: 4 rimedi naturali

Sindrome bipolare: una malattia in aumento

La motivazione giusta per dimagrire

Decisioni: le dritte per prenderle

Fiori di Bach: elenco e proprietà

Felicità: le dritte per raggiungerla

Perché fotografiamo tutto quello che mangiamo