hero image

Tutto il buono del brodo vegetale… surgelato

Piatto salutare e poco calorico gradito nella stagione fredda, il brodo vegetale è l’ingrediente base di tante ricette. Ed è ancora più versatile e pratico nella versione surgelata di Virtù di Brodo Orogel, con verdure coltivate esclusivamente in Italia, senza grassi, glutine e sale aggiunto

di Orogel


Dal delicato sapore di verdure, il brodo vegatale è un piatto semplice e genuino per grandi e bambini, particolarmente gradito nei mesi freddi. È leggero, riscalda e idrata. Ed è un toccasana per affrontare i malanni di stagione. Tiepido, magari con un po' di pastina, è il cibo ideale da consumare come comfort food.

A base di acqua e ortaggi di stagione, il brodo vegetale è salutare e poco calorico, perfetto per chi è a dieta o si sente appesantito. È anche l'ingrediente base di tante ricette: il compagno ideale dei risotti, il faro di minestre e vellutate, ma anche il liquido di cottura di arrosti o stracotti e l'elemento portante di molte salse e creme. Ed è ancora più versatile e pratico nella versione surgelata di Virtù di Brodo Orogel, subito pronto all'occasione e disponibile in tutti i mesi dell'anno.


242659Un brodo vegetale di sole verdure italiane

Un brodo vegetale surgelato? Sì. In gocce. Da cercare nel banco freezer del supermercato, nel nuovo comodo formato in astuccio. Quello che conta per ottenere un buon brodo vegetale è la scelta delle verdure, e quelle di Virtù di Brodo sono coltivate esclusivamente in Italia dai soci agricoltori di Orogel. 

Ricchissimo di verdure (carote, zucchine, sedano, pomodoro, cipolla) che ne compongono l'84% della ricetta, più prezzemolo e acqua, è senza aromi, glutammato e addensanti. L'etichetta infatti è pulita e corta: pochi ingredienti, tutti naturali.

È anche senza glutine, senza olio di palma, senza grassi e senza sale aggiunto, per poter avere la libertà di insaporire il brodo a piacere. Un suggerimento? Utilizzare sempre pochissimo sale. 


Cosa distingue un surgelato dai congelati

Il brodo surgelato è diverso dal brodo congelato che si fa in casa, frutto appunto di un processo casalingo.

La surgelazione è un vero e proprio procedimento industriale caratterizzato dal cosiddetto fast-freezing, cioè il surgelamento rapido, ed è regolata da un decreto legislativo. Ogni parte del prodotto deve raggiungere una temperatura pari o inferiore a -18 °C nel tempo tecnicamente più breve possibile. Sono così garantiti il mantenimento del gusto e delle proprietà nutritive dei cibi e la sicurezza igienica. 


Come si utilizza il brodo surgelato a gocce

Primo brodo vegetale surgelato, Virtù di Brodo Orogel è facile da preparare perché surgelato in comode gocce. Una confezione da 200 grammi consente di ottenere due litri di brodo.

Basta quindi versare le gocce in acqua in ebollizione e, dopo un minuto, il prodotto è pronto. Per una porzione singola di brodo (che ha solo 5 calorie) servono 5 gocce e 250 ml di acqua.

Oppure, con poche gocce si può insaporire il sugo di pomodoro per la pasta o arricchire il fondo di cottura delle carni o arrotondare il sapore di un piatto di verdure. 

I contenuti di questo post sono stati prodotti integralmente da Orogel.
© Riproduzione riservata.