A A

Sconfiggi la cellulite

Per dire addio ai cuscinetti devi scegliere il metodo più adatto al tuo stile di vita e al tuo carattere. Così potrai combattere con costanza le adiposità ed esibire un corpo levigato in poche settimane



5

foto di Lorenzo Mancini

Verrebbe da dire “mal comune, mezzo gaudio”. Eppure… Alzi la mano chi è confortata dall’idea di condividere la cellulite con il 90 per cento delle donne italiane. Nessuna. Perché rotolini, cuscinetti e pelle a materasso sono fra i peggiori crucci estetici di tutte, dalle teenagers (ebbene sì, li hanno anche loro), alle ultraquarantenni… E anche se non se ne lamentano apertamente, stai certa che quando sono da sole, davanti allo specchio, fanno quello che fai tu: i conti. Sì, i conti con i propri contorni che spesso, purtroppo, non sono da manuale.


Nemica giurata delle donne (i loro compagni spesso non la notano neppure), la cellulite ha diverse origini. Può nascere da una predisposizione ereditaria. Formarsi per colpa di disturbi circolatori e linfatici che provocano ritenzione idrica e ristagno di scorie. Oppure, può essere provocata dall’azione degli ormoni femminili, specie gli estrogeni (tant’è che questo inestetismo non colpisce gli uomini). Ma a scatenare la pelle a buccia d’arancia concorrono anche stili di vita sbagliati. «Per esempio, il fumo e l’eccesso di alcol che, oltre a compromettere la circolazione sanguigna e linfatica, aumentano l’accumulo di tossine nell’organismo», avverte la dottoressa Marcella Ribuffo, dermatologa all’Istituto Dermopatico dell’Immacolata di Roma. Ma non è tutto.


«Un’alimentazione scorretta, povera di frutta e verdura e ricca di grassi e sale (compreso quello di insaccati e alimenti in scatola), che trattiene i liquidi nei tessuti cutanei, è un’altra concausa che mette a repentaglio la tua linea. Combattere sul serio la cellulite, quindi, è possibile. Basta adottare le strategie giuste, e in poco tempo sfoggerai un fisico da costume.


Tre regole contro la pelle a materasso

  1. Non sederti con le gambe accavallate: la pressione compromette la circolazione sanguigna e non favorisce il fisiologico ritorno venoso.
  2. Durante il giorno bevi molta acqua. «I liquidi presenti nella pelle a materasso sono superiori alla norma», spiega Patrizia Persini, medico estetico a Torino. «Ma rimangono bloccati nell’ipoderma, lo strato profondo della cute, dando vita alla cellulite. Due litri di acqua oligominerale naturale nell’arco delle 24 ore», prosegue l’esperta, «favoriscono una buona attività intestinale, l’eliminazione delle tossine e, appunto, la “liberazione” dell’eccesso di liquidi intrappolati».
  3. Se decidi di assumere integratori specifici per ottenere contorni super ricorda che, se non supportati da una dieta bilanciata, non danno i risultati sperati. «Non prenderli per più di sei mesi», aggiunge Marcella Ribuffo, dermatologa. «Eviterai così il rischio di sovradosaggi».

Pubblica un commento