A A

L’igiene orale? Si impara anche a scuola

Più aiuto dalle istituzioni, maggiore informazione a scuola da parte degli specialisti del sorriso e spazzolini “compagni di gioco” dei bambini: sono le richieste delle mamme per uscire vincenti nella loro sfida educativa sull’igiene orale. La ricerca di Future Concept Lab per AZ e Oral-B



0

La cura e la pulizia dei denti è un’abitudine quotidiana e consolidata. Le mamme italiane chiedono lo spazzolino in classe, il 98% auspica un maggiore impegno da parte della scuola per aumentare e rafforzare la prassi dell’igiene orale anche fuori casa e il 31% vorrebbe che la scuola primaria invitasse specialisti – dentisti e igienisti dentali – per una formazione su questi temi. E’ questo il risultato della ricerca realizzata da Future Concept Lab per AZ e Oral-B sulla cura dei denti come sfida familiare e sociale.

Per facilitare il rito dello spazzolamento e favorirne la prassi quotidiana, il 22% delle mamme intervistate suggerisce per i più piccoli l’utilizzo di spazzolini elettrici di ultima generazione dotati di gadget giocosi, uno stimolo a lavarsi i denti e vivere questo impegno quotidiano con leggerezza e divertimento.

«L’igiene orale è indispensabile e cruciale per la salute di tutti – afferma Marialice Boldi, Presidente Nazionale di AIDI (Associazione Igienisti Dentali Italiani) – ed è fondamentale insegnare i principi di una corretta pulizia fin da piccoli, preservando nel tempo la salute di denti e gengive, sia in famiglia sia a scuola, per un’azione congiunta ed efficace».

«La cura dei denti – afferma Pierluigi Delogu, Presidente Nazionale di AIO (Associazione Italiana Odontoiatri) – è un patrimonio da proteggere e incrementare. I vantaggi di una corretta igiene orale si riflettono sulla salute generale, grazie alle ormai provate correlazioni tra salute orale e patologie».

Leggi anche: Fai un check-up all’Ambulatorio Digitale del Sorriso

Pubblica un commento