A A
hero image

Sci: le regole per divertirti in sicurezza

Un depliant ti dice come comportarti in pista per evitare rischi



0

di Anna Pugliese

La stagione dello sci è nel clou e l’Uni (l’Ente italiano di normazione), propone sul suo sito Neve in pista...casco in testa, un depliant in pdf con le regole di comportamento per chi vuole divertirsi in montagna. È una guida di 12 pagine, scritta con la collaborazione di 4500 esperti, che ha l'obiettivo di aumentare la sicurezza degli sciatori ricordando le regole da rispettare e la normativa relativa all’attrezzatura. Perché sci e attacchi in cattive condizioni, o semplicemente regolati male, possono essere pericolosi. Per se stessi e anche per gli altri.

Cosa ti dicono i cartelli
Particolare attenzione è dedicata al Decalogo dello sciatore, una legge del 2003 del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti che stabilisce regole e precedenze sulle piste da sci: come sorpassare, comportarsi a un incrocio e scegliere la direzione senza mettere in pericolo gli altri. Ma non solo: c'è anche una descrizione dettagliata dei segnali che si possono trovare in pista, da quelli che definiscono la difficoltà della discesa (bolli neri per i pendii impegnativi, rossi per quelli di medio livello e blu per i più facili) ai cartelli triangolari a fondo giallo (segnalano un pericolo e possono essere posti in prossimità di una strettoia, un cannone sparaneve o un dosso importante), passando per quelli rotondi (annunciano i divieti di uscire dalla pista, usare la slitta o lo snowboard e camminare lungo la discesa). Infine, occhio anche all'icona di una mano aperta su un fondo rettangolare: significa che bisogna fermarsi a causa del pericolo di valanghe.

Casco obbligatorio per gli under 14
Da non sottovalutare nemmeno la cura per l'attrezzatura. Il casco, per esempio, è obbligatorio solo per gli under 14 ma deve essere sempre omologato per tutti. All’interno occorre che riporti la sigla Uni En 1077: Significa che resiste agli urti, garantisce un ampio campo visivo, ed è facile da indossare. L’omologazione è fondamentale anche per le maschere da sci: un occhiale con il bollino Uni En 174 non ha parti taglienti, supera prove di resistenza e garantisce la protezione degli occhi. Senza dimenticare sci, scarponi e attacchi: vanno scelti della giusta misura, regolati da un esperto, calzati in modo corretto, curati e preparati per rendere la giornata in montagna più sicura e divertente. Non pensare che sia un dettaglio da poco: uno scarpone troppo grande, per esempio, non ti garantisce un buon controllo dello sci, mentre un attacco mal regolato potrebbe sganciarsi semplicemente passando su una lastra di ghiaccio o non aprirsi in caso di caduta.

Leggi anche

Sciare senza rischi

Montagna non è solo sci

Pubblica un commento