A A
hero image

Succhi di frutta e verdura: i benefici per la salute

Stanno conquistando tutti, vip compresi. Leggeri, rinfrescanti e sani, puoi provarli subito. Ecco le ricette

Foto: iStock



0

di Angela Altomare

Oltreoceano spopola tra le celebrity lo juicing, il consumo di succhi ed estratti naturali di frutta e, soprattutto, verdura. Vanno pazze per i nuovi health drink le modelle Nicky Hilton, Alessandra Ambrosio e Sara Sampaio, le attrici Ellen Pompeo e Reese Witherspoon. A New York, Los Angeles, ma anche a Londra, Parigi, Milano, Roma (e in altre città del mondo) sono nati locali e bar specializzati nella vendita di queste bevande. I motivi di tanto successo? Si riassumono con pochi aggettivi. 

Sono energizzanti e depurativi - «A seconda degli ingredienti utilizzati, forniscono vitamine del gruppo B, che ti danno la carica e combattono l’anemia, e la vitamina C, importante per la sintesi del collagene, una proteina che dà elasticità alla pelle. Sono poi una riserva di antiossidanti come i carotenoidi, i polifenoli, le antocianine, che neutralizzano i radicali liberi e proteggono le cellule dall’invecchiamento , spiega Mariarosa Di Lella, biologa nutrizionista. «Contengono infine sali minerali come il magnesio, il calcio e il potassio, sostanze utili per il buon funzionamento del sistema nervoso, la regolazione della pressione sanguigna e il lavoro depurativo dei reni».

Ti aiutano a dimagrire - «Gli estratti di frutta e verdura apportano poche calorie», dice l’esperta. «Come occasionali sostituti del pasto, sono ok se li abbini a una manciata di frutta in guscia (noci, mandorle, nocciole, pinoli, pistacchi... non salati) ricca di fibre e grassi buoni, alleati della linea: le prime evitano i picchi di insulina (che toglie gli zuccheri di troppo, presenti nel sangue, e li trasforma in “ciccia”) e i secondi migliorano la sensibilità alla leptina, l’ormone della sazietà, dandoti una mano a tenere a bada gli attacchi di fame». Se poi aggiungi che sono buoni e rinfrescano, perché non assaggiarli!?


Estratti da provare... subito -
 Scegli un succo costituito per l’80% da verdura e solo per il 20% da frutta: eviterai il rischio di incamerare troppi zuccheri, presenti naturalmente in pesche & Co.», spiega l’esperta. Ecco un paio di ricettine, facili facili. Ti serve solo un estrattore

1. Metti nell’apposito elettrodomestico, tagliati a pezzettini, 1 carciofo crudo, 1 ciuffetto di prezzemolo, una manciata di foglie di tarassaco, 2 centimetri di radice di zenzero e mezzo limone (con la buccia solo se è bio). Stimola fegato e reni a eliminare le scorie accumulate. 

2. Riunisci nell’estrattore 2 carote lavate con cura e private delle estremità e 2-3 albicocche. Aggiungi al succo ottenuto un cucchiaino di olio extravergine d’oliva e mescola. Fornisce betacarotene, che migliora la “risposta” della pelle ai raggi solari.


Fai la tua domanda ai nostri esperti

Articolo pubblicato sul n.32 di Starbene in edicola dal 26/07/2016

Leggi anche

Kale: perché fa bene

Salute: cos'è la kombucha

Acque vegetali, le bevande del prossimo futuro

Estate, a ciascuno la sua bibita

Aloe: una miniera di benefici

Pubblica un commento