A A

Salute e bellezza con le prugne essiccate

Ricche di fibre e di minerali, dolci e versatili in cucina, sono una scelta perfetta per stare bene senza rinunciare al gusto



0

Maturate al sole e poi essiccate in modo naturale, le prugne della California sono un concentrato di gusto che fa bene alla salute, non pesano sulla linea e aiutano a preservare bellezza e giovinezza.

«Ideali a colazione e come snack, perfette per preparare gustosi piatti sia dolci che salati, hanno molte virtù nutrizionali che le fanno rientrare a pieno titolo, anche tutti i giorni, nell’alimentazione di chi vuole essere in piena forma» commenta la dottoressa Evelina Flachi, nutrizionista di Milano.


Fai la tua domanda ai nostri esperti

Sono ricche di fibre

«Le prugne essiccate contengono un’elevata percentuale di fibre, necessarie per mantenere attivo l’intestino e pulito l’organismo da scorie che lo possono appesantire e aggravare problemi come la cellulite», commenta la nutrizionista.

Rappresentano quindi un modo pratico e gustoso per aumentare il consumo di frutta nell’alimentazione giornaliera: tre prugne rappresentano egregiamente infatti una delle cinque porzioni di frutta e verdura raccomandate in un giorno.

Senza grassi né sale

Una delle migliori qualità delle prugne essiccate della California è la totale mancanza di grassi, acidi grassi saturi e sale.

«Sono un frutto benefico quindi per chi vuole preservare il buon funzionamento dell’apparato cardiocircolatorio – continua l’esperta – Per contro, sono ricche di rame e di manganese, due minerali che aiutano a proteggere i tessuti dal danno ossidativo e a preservarli giovani e vitali». Senza dimenticare che il rame è utile anche per mantenere l’equilibrio e la bellezza della pelle e dei capelli.

Contengono potassio

«Nelle prugne essiccate della California sono presenti buone percentuali di potassio, un minerale prezioso che svolge diverse funzioni nell’organismo, preservando il regolare funzionamento dei muscoli, contribuendo a mantenere la pressione sanguigna a livelli ottimali e prevenendo alterazioni del sistema nervoso» spiega la nutrizionista.

Il potassio inoltre regola il flusso dei liquidi nel sangue, impendendone l’accumulo e tenendo così sotto controllo gonfiori e cellulite.

Non fanno ingrassare

«Una decina di prugne al giorno possono essere consumate tranquillamente anche da chi vuole mantenersi in forma e persino da chi è a dieta» spiega la dottoressa Flachi.

Anche se discretamente caloriche infatti, le prugne essiccate della California hanno un basso indice glicemico: rilasciano quindi gradualmente gli zuccheri nel sangue e questo permette di evitare picchi glicemici che fanno facilmente aumentare di peso.

Gli zuccheri naturali che contengono, sono comunque una buona fonte energetica che ne fanno lo spuntino ideale per chi fa sport e per chi ha bisogno di ripartire con sprint dopo una pausa.

Sono versatili in cucina

Le prugne hanno una naturale affinità di gusto con molti altri cibi. Si sposano bene con il dolce e con il salato del maiale, della selvaggina e persino del pesce, e proprio perché ricche di gusto permettono di tagliare nelle diverse preparazioni sulla quantità di grassi e zuccheri che appesantiscono i piatti e li rendono meno salutari.

Le prugne contengono infatti una miscela unica di ingredienti come pectina e sorbitolo che esaltano il sapore degli altri cibi proprio come i grassi ma senza i rischi che i condimenti presentano per la linea e la salute.

Leggi anche

Frutta secca e semi: golosi e salutari

Frutta secca anti radicali liberi

Cucina ayurvedica, ti sgonfi e perdi peso

Benessere dalle fibre

Stipsi? Prova con le fibre

Tante fibre e pochi grassi? Mangia così

Fibre, i benefici degli integratori naturali

Pubblica un commento