Tutti i modi per camminare

Podcast Tutti i modi per camminare
Quand’è stato l’ultima volta che vi siete fatti una bella camminata? Probabilmente non ve lo ricordate neppure, perché pur essendo un movimento naturale e semplice, che porta enormi benefici, camminiamo sempre meno. E invece è stato evidenziato da più studi che camminare con un buon ritmo, accompagnando i passi con l’oscillazione delle braccia, aumenti il flusso di sangue al cervello, migliorando memoria e creatività. Farlo con continuità, e con una tecnica corretta, rinforza la muscolatura posturale, fondamentale per sostenere al meglio la colonna vertebrale, brucia i grassi, aiuta a perdere peso e rilassa. La camminata, infatti, cancella stress e tensioni muscolari. Ecco perché oltre che al parco o lungo i sentieri, il walking va forte anche al chiuso. Già, i modi per camminare possono essere molteplici: il walkexercise è un esercizio che si fa su un tapis roulant meccanico, che si aziona grazie ai nostri passi. È studiato in modo da impedire la posizione a papera, e per mantenere una postura corretta. Permette di lavorare in modo intenso, con gambe e glutei, ma coinvolge anche la parte superiore del corpo. C’è poi lo stickwalking, che ha proprio l’obiettivo di intensificare il lavoro con la parte alta del corpo: sempre sfruttando il tappeto meccanico e variando velocità e andature, si impugnano 2 bastoncini regolabili applicati ai lati del tappeto, gli stikwalk, per allenare, spingendo con le braccia, anche pettorali, spalle e tricipiti. In trazione, invece, lavorano dorsali e bicipiti. Immagino starete pensando alla fatica! In realtà è un’attività accessibile a tutti, con diversi protocolli di lavoro che variano a seconda dell’età, della preparazione fisica e dell’obiettivo individuale. Se invece volete allenarvi in gruppo, a tempo di musica, l’indoor walking è quello che fa per voi: si lavora sull’ellittica, con un movimento impegnativo e coinvolgente a livello muscolare. Un mix tra la spinta dello sci di fondo e la pedalata dello spinning. Lavorano tutti i muscoli delle gambe che si rinforzano e snelliscono, senza quindi ingrossarsi. Per una lezione di 45 minuti si sfiorano le 600 calorie bruciate. Tra le grandi novità delle camminate, c’è lo yoga walking, che si pratica all’aperto: è un training di nordic walking, quindi con l’uso dei bastoncini che aiutano a attivare glutei, braccia e spalle, abbinato a posizioni yoga ed esercizi di respirazione. Qualsiasi tecnica scegliate, l’importante è camminare, per almeno un po’ di tempo. Si è visto che le donne che lo fanno anche solo 2 volte a settimana, per almeno mezzora, riducono il rischio di malattie cardiovascolari del 16%.