Le pillole dimagranti funzionano?

Podcast Le pillole dimagranti funzionano?
Stare a dieta, seguirla seriamente, comporta spesso tante, troppe rinunce alle quale non tutti siamo pronti. Ecco perché da tempo sono usciti in commercio una serie di integratori che permettono di far dimagrire. Ma funzionano davvero? Fanno i miracoli? Alla prima domanda possiamo rispondere che possono, sì, dare un aiuto. Ma è ovvio non siano miracolosi. Nella maggior parte dei casi, infatti, possono essere dei coadiuvanti della dieta, ma non vanno presi contemporaneamente con l’inizio della nuova alimentazione perché creerebbero solo confusione e ci porterebbero a sgarrare. È poi importante saper scegliere l’integratore giusto in base alle esigenze e alle singole situazioni. Ad esempio, se stai seguendo un regime alimentare ipocalorico, ma i risultati non si vedono, può esserci un problema di metabolismo e quindi si può ricorrere a integratori che lo accelerino, come quelli a base di teina, caffeina, fucus, iodio o peperoncino. Se invece i risultati tardano a farsi vedere perché sgarri e non sei rigorosa a tavola, meglio una pillola capace di ridurre l’assorbimento di grassi e carboidrati a livello dell’intestino. In caso di aumento di peso dovuto alla menopausa, meglio un integratore che contenga curcuma e peperoncino, magari associato a sostante drenanti come il tarassaco e rinforzanti dei vari capillari quali il rusco. Se invece il punto critico è la pancia, potresti avere un problema di disbiosi, dovuto a una dieta iperproteica. E allora, oltre a rielaborare il piano alimentare con l’aiuto di un esperto, meglio ricorrere  papaina e bromelina, enzimi digestivi specifici per le proteine. Se invece capita di avere attacchi di fame nervosa, un aiuto per arrestarli può arrivare dagli integratori a base di garcinia cambogiana e iperico, precursori della serotonina, ormone che regala autocontrollo. Può poi capitare di dimagrire, ma di non essere soddisfatti del proprio aspetto perché ci si vede gonfi. In questo caso la colpa potrebbe essere della ritenzione idrica, quindi l’organo da aiutare è l’intestino, bevendo 2 litri di acqua al giorno e aiutandosi con un prodotto detox a base di equiseto o regina dei prati, efficaci drenanti. In ogni caso, comunque, prima di assumere un integratore alimentare, è sempre meglio confrontarsi col proprio medico o nutrizionista, che saprà consigliare quello più adatto alla dieta che si sta seguendo e agli obiettivi da raggiungere.