Benzodiazepine uso oltre 10 anni

Buongiorno,sono una donna di 41 anni che in seguito ad un primo episodio di attacchi di panico nel 2007,ha incominciato sotto consiglio medico ( specialista) a far uso di alprazig e terapia per gli attacchi.Pur girando diversi specialisti e avendo riscontrato come problema,ansia attacchi di panico e agorafobia...questa storia va avanti da ormai troppi anni, ben 13 .Non volevo prendere questi farmaci, mi son affidata al parere dell esperto e da allora, ovviamente per far effetto le dosi son aumentate fino ad un totale di 120 gocce al giorno.Son andata in un centro neurologico, davvero ho girato ovunque,mi hanno fatto far test e non risultava nessun altro problema se non questi benedetti attacchi di panico che non passavano mai.Son laureata la mia mente era portata per lo studio volevo prendere una seconda laurea oltre a tutti i master che ho fatto.Ma ora la mia mente a perso di lucidità,ormai da un bel po' di tempo, non mi ricordo le cose e tutto é calmo poiché ovattato da questi farmaci.Vorrei diminuire l alprazig , poi mi hanno aggiunto rivotril e srmontil.E ogni medico nuovo scarica la colpa al precedente dicendo che gli attacchi son stati mal curati con farmaci non specifici.Son arrivata al punto che non m interessa più, chi ha colpa chi no, chi ha sbagliato o meno....voglio solo smettere le benzodiazepine che insieme agli altri farmaci mi creano anche problemi sessuali da oltre 10 anni.Vorrei un suo consiglio, ho provato a diminuire di 2 ogni 2 settimane, ma scendendo sotto le 45 gocce al giorno, ho incominciato ad avere problemi d insonia tachicardia, ansia molto forte.So che la sospensione x chi ne fa uso da cosi tanto tempo non é facile,ma vedo che così non funziona, vado in astinenza e mi sento male.vorrei solo un consiglio su come poter fare e se, la mia mente un po' alla volta possa riprendersi.Faccio fatica a leggere a volte a capire il senso e devo rileggere più volte, quanto avevo una mente brillante e la mia vita era rivolta allo studio, la mia memoria vacilla fortemente.grazie anticipatamente

La risposta

avatar Psichiatria - Giampaolo Perna Prof. Giampaolo Perna

Cara lettrice, effettivamente le benzodiazepine in alcune persone a lungo termine posso dare dipendenza. L’unica vera soluzione è la sospensione graduale molto lenta. Se però il disturbo di base non è risolto, una volta raggiunto una soglia possono ripartire i sintomi del disturbo d’ansia di base. Nelle poche righe che scrive non vedo citati i farmaci più efficaci nel trattamento del disturbo di panico, che parrebbe essere il suo disturbo. Provi a rivolgersi ad uno specialista psichiatra in disturbi d’ansia ancora, forse potrebbe essere la volta buona. Una volta curato il disturbo d’ansia sarà molto più facile sospendere completamente l’alprazolam.Non si scoraggi e rassegni, ha diritto a ritrovare serenità e lucidità.Cordiali saluti 

Domande correlate

Zolpidem e lorazepam o alprazolam?

avatar Psichiatria - Giampaolo Perna Prof. Giampaolo Perna

Cara Laura consigliarle un farmaco specifico è davvero impossibile senza un valutazione approfondita. In generale penso che vi siano molecole diverse da quelle citate che potrebbero aiutarla sia...

Vedi tutta la risposta

È normale che a 20 anni non mi sorprenda più nulla?

avatar Psichiatria - Giampaolo Perna Prof. Giampaolo Perna

Caro lettore, dalla sua descrizione ne varrebbe la pena parlarne con uno specialista psichiatra. A 20 anni le emozioni dovrebbero essere ben più vivaci di quello che ha descritto. Saluti

Vedi tutta la risposta

Xanax

avatar Psichiatria - Giampaolo Perna Prof. Giampaolo Perna

Caro lettore/lettrice, segua le indicazioni del suo psichiatra e se non dovesse risolvere il problema nell’arco di 3-4 mesi, le consiglio di chiedere un secondo parere. Cordiali saluti

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio