A A

Quello che lui vuole a letto e che non chiede

Quei desideri maschili inconfessabili. Scopri cosa potrebbe rendere felice l’uomo a letto



0

Uomini e donne non parlano lo stesso linguaggio, né verbale né figurato. Ed è da questa affascinante condizione e differenza che nasce l'attrazione e che nascono, però, anche fraintendimenti, silenzi e discussioni. A letto questa diversità, se possibile, si accentua ancora di più. Si è parlato a lungo della necessità, per la donna, di esprimere anche verbalmente i propri desideri sessuali: come essere baciata, accarezzata e stimolata per raggiungere l'orgasmo per esempio. Così come a lungo si è parlato delle fantasie sessuali tutte femminili come fare l'amore in luoghi insoliti, con uno sconosciuto o "interpretando" una parte.


Ma gli uomini? Siamo così sicure di sapere cosa vorrebbero a letto? Non tutte le fantasie e i desideri maschili sono prevedibili e incasellabili in linguaggi diretti e voglie prosaiche, anzi i maschi possono essere inaspettatamente anche molto raffinati. Il punto è che, spesso, questi desideri non vengono né espressi a parole né mostrati con particolari atteggiamenti, questo accade perché la spregiudicatezza poi non trova il coraggio di uscire allo scoperto.


Perciò, con una buona dose di intuito e con la conoscenza del proprio compagno, a volte tocca alla donna percepire cosa lui vorrebbe chiedere ma non osa. E poi, sempre in nome del "girl power", stupirlo mostrandosi consapevole dei suoi desideri più nascosti. Ne parliamo con Alberto Caputo, psichiatra e psicoterapeuta e presidente dello IES (Istituto di Evoluzione Sessuale).

Legare e bendare o essere legato e bendato

Affidarsi completamente all'altro

Tra le fantasie sessuali maschili più comuni c'è il desiderio che la propria donna si lasci andare completamente e che si affidi al maschio. Tutto ciò può avvenire legandole dolcemente i polsi o le caviglie oppure bendandola durante l'amplesso. Non si tratta solo di voglia di possesso o controllo, più che altro pare che l'uomo sogni una donna che si fidi e che non si ponga limiti nel sesso. Allo stesso modo, molti uomini desidererebbero essere bendati o legati dalla propria compagna-amante: in questo caso potrebbe giocare un ruolo fondamentale anche l'ansia da prestazione. Assumere una parte "passiva", infatti, diminuirebbe un po' l'ansia di dover dare il massimo a letto.

Farlo in tre, una fantasia tanto vintage quanto comune

Il potere del ménage à trois

Mènage à trois, un desiderio che pare non scemare mai, di generazione in generazione: sono molti, infatti, gli uomini che sognano di fare l'amore in tre. La fantasia maschile più comune è quella che comprende due donne: un secondo uomo potrebbe mettere in ansia perché scatterebbero subito sensazioni "disturbanti" come rivalità, competizione, gelosia e possesso. Che, però, sono le stesse sensazioni che potrebbero sopraggiungere per la donna se il "terzo" fosse una lei. Forse è anche questo uno dei motivi principali per cui l'uomo non sempre verbalizza tale desiderio. Inoltre, il ménage à trois, per quanto intrigante, presuppone comunque un tradimento e quindi risulterebbe un elemento di disturbo e di destabilizzazione per l'equilibrio della coppia.

Voyeurismo maschile

Il fascino di guardare dal buco della serratura

Ne sono testimonianza tutti i film erotici-boccacceschi anni '70, in cui erano numerose le scene di un lui che guardava dal buco della serratura la lei di turno, vestita di guêpière e autoreggenti, spogliarsi o fare la doccia...La trasposizione di questo sogno tutto maschile è vedere la propria compagna inscenare uno spogliarello privato, lento e sensuale. Ovviamente, con la lingerie adatta al momento (speciale e sfacciatamente sexy). Così come per molti uomini è eccitante spiare la propria donna mentre si sveste per poi finire con un amplesso improvviso...

La classica sveltina nel luogo insolito

In auto o al ristorante, il desiderio senza preliminari

Da sfatare immediatamente è il pregiudizio secondo il quale i preliminari piacerebbero molto più alle donne che agli uomini. Niente di più sbagliato: anche gli uomini hanno bisogno di essere accarezzati, baciati ed eccitati prima dell'atto sessuale vero e proprio e della penetrazione. Però è anche vero che una delle fantasie maschili più frequenti, è consumare l'amplesso in modo inaspettato, rapido e in un luogo insolito. Nella top ten delle location "da sveltina" troviamo l'auto e anche il bagno del cinema o del ristorante. Non mancano, poi, luoghi casalinghi come la lavatrice o il tavolo della cucina...meglio ancora se apparecchiato.


Il sesso orale, perché per molte è ancora tabù

La donna che sorprende

Un altro desiderio maschile-evergreen è essere sorpreso dalla propria donna con una session inaspettata di sesso orale, ancor meglio se mattutino al risveglio. Sono ancora molte, infatti, le donne che vivono male il sesso orale, sia praticato sia ricevuto. Complici retaggi culturali, tabù religiosi o semplicemente fastidio nel farlo: il risultato è che questa resta una delle fantasie maschili più gettonate. Ciò che eccita maggiormente l'uomo è proprio il fatto che la donna possa provare piacere nel praticare sesso orale e, soprattutto, che sia lei a prendere l'iniziativa.

Pubblica un commento