A A
hero image

Sesso anale: tutti i segreti

Cerchiamo di capire con l’esperto psicologo e sessuologo i segreti di un’intimità per molti da scoprire

Corbis



1

In bilico fra tabù e trasgressione, il sesso anale ancora oggi è spesso vissuto con il sentimento oscuro del senso di colpa. È importante iniziare a vivere il piacere come un'emozione istintiva, senza censure, intimamente connessa all'esclusività di ciò che per ogni individuo, a prescindere dal sesso, riguarda l'appagamento del proprio desiderio. L'espressione sessuale deve combattere, anche nei tempi attuali, stereotipi e vergogne sepolte nell'inconscio, prima di poter emergere alla luce della consapevolezza e trasformare ognuno di noi in un essere umano senza paura verso il piacere del proprio corpo. Abbiamo chiesto un'opinione al riguardo a Fabrizio Quattrini, psicologo e sessuologo, fondatore e presidente dell'Istituto Italiano di Sessuologia IISS di Roma.

La questione del tabù sembra essere il primo punto importante da affrontare nella questione dell'approccio al sesso anale, materia resa oscura da secoli di proibizioni e censure. Eppure la regione anale e perianale, sia maschile, sia femminile, appare incredibilmente ricca di terminazioni nervose, dunque molto sensibile alla stimolazione. È possibile dare una risposta scientifica a coloro secondo i quali questo tipo di sessualità è contro natura?

«Si tratta di un problema socioculturale che va a incidere sull'aspetto psicologico: oggi viviamo in una realtà ancorata a false credenze rispetto la sessualità. Tutto ciò di cui si parla appartiene agli studi di Freud, che è ancora il riferimento principale. È tempo di guardare verso le scoperte scientifiche successive, altrimenti il rischio è di rimanere ancorati alla prospettiva dell'inizio Novecento: se pensiamo che secondo Freud l'unico modo normale per vivere la sessualità era pene-vagina è possibile comprendere come tutto il resto sia ancora visto contro natura. Sono molte le persone che portano avanti questo tipo di stereotipo. Dal punto di vista scientifico attualmente sono tanti gli studi che hanno testato la ricettività al piacere in determinate zone. Tuttavia per sconfiggere un tabù è necessario più tempo che non la semplice scoperta di nuove ipotesi scientifiche».

Spesso al sesso anale si associa la paura per lo sporco: quali sono le precauzioni utili per avvicinarsi a questa esperienza in maniera sicura e rilassata?

«La fascia perianale è utile al piacere tanto quanto la stimolazione prostatica, tuttavia le aree corrispondenti al retto e sotto vescica spesso non si conoscono. Bisogna superare il tabù del sesso anale visto associato all'idea dello sporco. È chiaro che a causa dell'associazione di materiale di scarto a cui è collegata zona anale l'approccio deve essere morbido. Lavaggi o clisteri possono essere utili, ma soprattutto è importante un approccio lento, per esempio utilizzando oggetti o un dito con cui accarezzare e toccare la zona. Non c'è solo il pene: un avvicinamento dolce permetterà di scoprirne gli aspetti positivi. La penetrazione non deve mai essere l'unica finalità. Baci, carezze, strofinamenti e cunnilingus concorreranno al piacere femminile grazie a un'esplorazione graduale e coinvolgente».

Di frequente accade che le donne non riescano a sentirsi rilassate quando si parla di sesso anale, che invece sembra accendere le fantasie maschili: al centro della questione la paura di provare dolore. Quali sono i gesti di cui tener conto per una coppia con la voglia di sperimentare?

«Ci troviamo di fronte a una questione di rilassamento, soprattutto in senso mentale. Se la zona vaginale è una sorta di cavità virtuale in quanto non possiede uno sfintere, l'ano si contrae, dunque gli sono proprie azioni come serrare e impedire. Per questo, prima di arrivare alla penetrazione è fondamentale creare una situazione rilassante e tranquilla: l'uso di un lubrificante è fondamentale e certamente può aiutare. È bene ricordare che lo sfintere interno è involontario e regolato dal sistema nervoso autonomo, mentre lo sfintere esterno è volontario è regolato dal sistema nervoso centrale: a parte il Il rilassamento sfinterico, la capacità di abbandonarsi è legata alla fiducia in quello che sta succedendo e nel partner. Significa sapersi lasciare andare, abbandonare il controllo e accettare di mettersi nelle mani di qualcuno».

È possibile avere un orgasmo anale?

«La stimolazione anale può sprigionare sensazioni legate al piacere necessarie ad amplificare l'esperienza dell'orgasmo. Per un uomo è un discorso legato alla penetrazione, che la donna, nell'ottica maschile, deve accettare. Invece, nella donna subentra la paura del dolore insieme a una lubrificazione scarsa e qualche volta conflitti a livello psicologico e socioculturale, come si diceva. Il raggiungimento dell'orgasmo attraverso la stimolazione anale rappresenta un percorso che non è solo di conoscenza del proprio corpo, ma soprattutto della libertà di muoversi e viversi, lasciarsi andare.

Come è possibile migliorare l'approccio al sesso anale?

«Spesso gli uomini e le donne hanno conoscenze inesatte anche di ciò che è il rapporto anale nel mondo omosessuale: non è così frequente come si pensa. A differenza della fellatio, serve una preparazione: un conoscersi. In una cultura della sessualità oggi il mondo omosessuale fornisce uno spunto utile su cui riflettere. Secondo diversi studi, a differenza del rapporto fra eterosessuali, nelle relazioni omosessuali i partners con un disagio sessuale tendono a rivolgersi meno verso il supporto esterno di un sessuologo e mostrano una maggior capacità di risoluzione interna alla coppia delle situazioni conflittuali. Per esempio, se uno dei due ha una defaillance questo non va a creare un'impasse così grave da bloccare il rapporto con il rischio di un crollo ma scambiando i ruoli e attivando alternative erotico-sessuali risolvono la situazione. Abbiamo bisogno di una pedagogia sessuale per adulti, di attivare la curiosità, imparare a ritrovarsi e creare intimità: stare bene insieme».

Le domande imbarazzanti sul sesso

Dimagrire con il sesso, a dieta con divertimento

Sesso al primo appuntamento: pro e contro

I miti da sfatare sul sesso

Le cure dolci per il tuo benessere

Mali di stagione: sintomi, cure e rimedi naturali

Rimedi naturali anti occhiaie

I rimedi naturali contro la cistite

Pubblica un commento