A A

Masturbazione: tutti i benefici

La sessualità individuale può essere utile anche alla coppia. Scopri cosa dicono gli esperti



2

di Laura D’Orsi

Tutti, o quasi, la praticano; pochi lo ammettono. La masturbazione è ancora vista come qualcosa da nascondere. Tanto che molti, soprattutto donne, la considerano un tradimento quando viene praticata da chi vive un rapporto a due.


«Invece esistono una sessualità relazionale e una individuale. Entrambe hanno una loro specificità e non sono assolutamente in contrasto. Né la masturbazione deve essere vista come un’azione compensatoria rispetto a una sessualità di coppia insoddisfacente», spiega Roberta Rossi, presidente della Federazione italiana di sessuologia scientifica.


Recentemente un documento della Was, l’Associazione mondiale della salute sessuale, ha sottolineato l’impotanza di questa pratica come forma di conoscenza e di educazione al piacere anche all’interno della coppia. Esploriamo, con l’aiuto dell’esperta, i diversi modi per praticarla con... profitto.


Fai la tua domanda ai nostri esperti

DA SOLA


«L’autoerotismo è un modo per scoprire il nostro corpo e la sessualità. Ci fa capire come darci piacere e come riceverlo dal partner. Più ci conosciamo, più riusciamo a guidare l’altro a toccarci nel modo giusto», spiega la sessuologa.


Permette inoltre di tenere alto il livello di desiderio perché stimola la parte di cervello legata alla libido. Un vantaggio sia se sei single, perché ti aiuta a mantenere allenato il meccanismo dell’eccitazione, sia se sei in coppia, perché può rendere più intensa la vostra intimità. È anche un atto di libertà sessuale: ti consente di lasciarti andare alle fantasie erotiche che non hai mai osato condividere con altri.


Il consiglio in più - Non avere fretta, dedicati il tempo necessario. Esplora le zone che ti danno più piacere, sperimenta varie tecniche. Potrai scoprire, per esempio, in quali modi puoi avere più orgasmi consecutivi.

TU A LUI


Per sorprenderlo, per fargli un regalo, per fargli capire che lo desideri. Sono tanti i motivi che possono spingere una donna a dedicarsi solo a lui. «La masturbazione del partner è uno dei modi di vivere il sesso in coppia. Può essere la scelta migliore, per esempio, quando uno dei due è stanco o qualche impedimento fisico ostacola il rapporto completo».


Ecco allora che masturbare il tuo compagno è una maniera per dimostrargli la tua completa disponibilità e prestarti all’ascolto delle sue emozioni e sensazioni fisiche.



Il consiglio in più - Mentre lo accarezzi, guardalo negli occhi, impara ad ascoltare il suo respiro e a rallentare quando senti che sta raggiungendo l’apice, così farai durare di più il suo piacere. Sentire di essere capaci di soddisfare il proprio compagno è un potente afrodisiaco ed è anche un forte collante per la coppia.

L’UNO ALL’ALTRO


La masturbazione reciproca non è un’alternativa “adolescenziale” al rapporto completo, ma una delle tante modalità di sperimentare la sessualità. «Può essere vissuta dalla coppia come uno sfogo in un momento o in un luogo in cui non ci si possono concedere tempi rilassati.


In questo senso, riscoprire la masturbazione come “trasgressione” può essere molto eccitante», conferma l’esperta. Inoltre è un’ottima pratica cui dedicarsi prima della penetrazione, per sentirsi più intimi ed evitare che l’atto diventi frettoloso.


Il consiglio in più - Con la masturbazione reciproca si possono sperimentare varie posizioni, che permettono punti di osservazione diversi dal solito. E ci si può dedicare al piacere dell’altro totalmente, alternando le attenzioni che ci si presta a vicenda.

CIASCUNO PER SÉ


Avere il coraggio di toccarsi davanti al partner è un modo per condividere
i nostri segreti più intimi. «Richiede una confidenza reciproca profonda, infatti questa pratica si riscontra in genere nelle coppie ben collaudate, che desiderano ampliare il loro registro erotico», spiega la dottoressa Rossi.


«Bisogna comunque assicurarsi che nessuno dei due provi disagio, perché questo atto richiede contemporaneamente audacia e abbandono». Mostrarsi mentre l’altro guarda e guardare il partner mentre si accarezza produce infatti un’eccitazione che rimanda alle fantasie voyeuriste/esibizioniste. E il piacere dell’uno fa crescere la libido dell’altro. 


Il consiglio in più - Provare imbarazzo, all’inizio, è normale. Bendarti gli occhi può farti sentire più libera, soprattutto se ti senti frenata dal suo sguardo.

LO SAPEVI?


La masturbazione produce molti effetti benefici. Con la stimolazione genitale aumenta la produzione di dopamina e ossitocina, ormoni del benessere, e contemporaneamente si abbassa il livello di cortisolo, che fa salire lo stress. Inoltre, poiché favorisce il rilassamento dell’utero, l’autoerotismo femminile contribuisce a dare sollievo ai crampi mestruali.



>Alcune ricerche effettuate negli Stati Uniti hanno evidenziato che la masturbazione può alleviare i sintomi della sindrome delle gambe senza riposo e concorrere a potenziare il sistema immunitario.

Articolo pubblicato sul n.15 di Starbene in edicola dal 29/03/2016

Leggi anche

5 domande imbarazzanti sul sesso

Sesso: le 8 fantasie erotiche più gettonate

Sesso al primo appuntamento: pro e contro

Sesso: giovani donne poco informate

Adolescenti e sesso: il parere dello psicologo

Pubblica un commento