A A

Kamasutra per il punto G

Le posizioni dell’amore che ti aiutano a raggiungere l’orgasmo



0

di Serena Allevi

Il mitico punto G esiste oppure no? Questa zona erogena femminile, che assicurerebbe l'orgasmo, è stata "scoperta" da un medico tedesco negli anni '50.

Ma sono molti gli studi che cercano di smentire l'esistenza di tale zona erogena (tra cui una ricerca tutta italiana del 2014), in grado di compiere il "miracolo". Così come sono altrettante le ricerche recenti che ne confermano, invece, l'esistenza e il posizionamento vicino all'uretra

Il piacere femminile, d'altronde, è un territorio ancora inesplorato e del tutto soggettivo: ci sono donne che hanno l'orgasmo solo con la stimolazione clitoridea, altre che invece giurano di sapere dove sia posizionato esattamente il punto G.

Se il partner si trova in impasse e per ravvivare l'intesa di coppia, il Kamasutra si rivela di nuovo una delle migliori fonti per scoprire o ritrovare il piacere


Fai la tua domanda ai nostri esperti

IL CUCCHIAIO

Si tratta di una posizione molto amata dalle donne e in grado di conferire al rapporto la giusta dose di "relax". Infatti, la posizione del cucchiaio è comoda per entrambi i partner ed è in grado di stimolare al meglio il punto G e le zone erogene femminili.

Nel cucchiaio, i partner sono sdraiati sul fianco e l'uomo abbraccia da dietro la donna. La penetrazione, così, può essere modulata a seconda dei bisogni della donna e delle sue reazioni alle differenti "angolazioni". Inoltre, il partner può baciare la schiena dell'amata e stimolare, al contempo, anche il clitoride

OSTRICA

Questa posizione è una variante del missionario e permette una penetrazione profonda ma modulabile. Inoltre, la posizione dell'ostrica agevola il contatto visivo tra i partner e conferisce al rapporto una maggiore intensità emotiva

Nell'ostrica, la donna è sotto ma ha le gambe alzate e portate verso il petto. Il partner può così afferrarle i polpacci o le caviglie, modulando la profondità della penetrazione

La donna, intanto, può muovere il bacino per facilitare ulteriormente il raggiungimento del piacere

LA STAFFA

In questa posizione, l'orgasmo femminile è assicurato. Si tratta di una posizione piuttosto particolare, in cui la donna è sdraiata (con un morbido cuscino sotto la testa) su un tavolo (o sulla scrivania, libero sfogo alla fantasia della coppia...).

L'uomo è davanti alla donna, in piedi: la penetrazione raggiunge così l'esatta posizione in cui dovrebbe trovarsi il punto G. La partner è comoda e può pensare soltanto al proprio piacere

ANDROMACA

In questa posizione del Kamasutra, la donna è sopra l'uomo ed è completamente attiva. Il piacere può essere raggiunto in modi diversi, a seconda dell'inclinazione della schiena della partner. 

L'uomo, quindi, è sdraiato e la donna seduta sopra di lui. Come per tutte le posizioni del sesso in cui la partner è sopra, è possibile per la donna modulare la penetrazione e muovere il bacino per provare più piacere possibile.

Ma c'è di più: grazie alla posizione dell'Andromaca, sono possibili sia l'orgasmo clitorideo, chinandosi in avanti, sia quello vaginale, incurvando la schiena all'indietro

In quest'ultima posizione, viene stimolato direttamente il punto G

Kamasutra per la coppia

Addominali tonici con il Kamasutra

5 cose da sapere sul Kamasutra

Orgasmo, questo conosciuto

Tutta la verità sull'orgasmo femminile

I tipi di orgasmo femminile

Pubblica un commento