A A
hero image

Quando è lui ad avere mal di testa

Il calo del desiderio maschile è in aumento ma, nella maggior parte dei casi, non è un problema sessuale. Di cosa si tratta? l’abbiamo chiesto all’esperto di Starbene

(Corbis)



0

Una delle scuse più sfruttate dalle donne per non avere rapporti sessuali è quella del mal di testa. Ma anche gli uomini sembra si siano appropriati di questa battuta. Con qualche variazione sul tema, infatti, sembra che siano gli uomini ad aver perso interesse per il sesso e a rifiutare le proprie partner.

Se gli uomini tendono a non prendere i rifiuti delle mogli sul personale, quando, invece, è la donna a essere rifiutata entrano in gioco diversi meccanismi. Ci si sente insultate, poco attraenti, si sospetta addirittura un tradimento. Il consiglio, allora, è quello di parlare apertamente dei problemi, senza colpevolizzare nessuno.

Le cause del calo della libido maschile, infatti, sono numerose e di rado hanno a che fare con l’aspetto della propria compagna. Ne parliamo con Alberto Caputo, psichiatra e psicoterapeuta e presidente dello IES (Istituto di Evoluzione Sessuale).

Cause biologiche

Il calo del desiderio può essere connesso a problemi di salute di cui ancora non si è a conoscenza, consumo di alcol e droghe, l’uso di alcuni farmaci: tutti fattori che fanno abbassare drasticamente il funzionamento del sistema limbico e non il testosterone, che si altera solo in alcune malattie endocrinologiche.

Cause emotive

Gli uomini non manifestano i propri problemi e le angosce come le donne. In particolare, in questo periodo di crisi finanziaria, molte preoccupazioni possono causare poca voglia di avere rapporti sessuali. Per gli uomini, il sesso è legato all’ego: se non si sentono a proprio agio, se non sentono di avere successo, la loro vita privata ne risente.

Routine

Se le donne si sentono accolte dalla routine e, effettivamente, hanno più voglia di avere rapporti sessuali in una relazione stabile, per l’uomo può essere tutto il contrario. L’istinto predatorio, il picco di adrenalina, che viene a mancare può allentare la voglia d’intimità.

Troppa Pornografia

Una eccessiva esposizione alla pornografia può intrappolare un uomo nelle sue fantasie allontanandolo dalla realtà. La continua stimolazione del sistema limbico, e l’invito, implicito, a masturbarsi di continuo, fa sì che ci sia bisogno di stimoli sessuali sempre più forti. Non stupisce, allora, che l’uomo soggetto a questo tipo di esposizione possa avere mancanza, spesso, totale di desiderio, accompagnata, nei casi più gravi, da impotenza temporanea. È anche vero, però, che per alcune coppie la pornografia può essere motivo di eccitamento.

Pubblica un commento