hero image

Lubrificanti intimi: come sceglierli

Non solo per chi ha difficoltà nel rapporto sessuale. I lubrificanti intimi servono anche per rendere più frizzante il rapporto. Ci sono anche quelli studiati ad hoc per favorire il concepimento. Leggi qui

Foto: iStock




I lubrificanti vaginali sono una soluzione utile per chi soffre di dispareunia, vale a dire dolore o disagio durante il rapporto sessuale, ma possono essere anche una piacevole novità da introdurre nella vita erotica. «Il lubrificante intimo viene considerato a torto qualcosa che si usa solo se c’è un problema: la secchezza della menopausa, il disordine ormonale post-parto, gli effetti collaterali di qualche medicinale o del diabete», commenta la sessuologa Laura Rivolta. «In realtà è un accessorio utile a migliorare la vita sessuale quanto un sex toy, per chi ha fantasia e voglia di giocare». Perché la lubrificazione naturale può non essere sufficiente anche se sei sana, innamorata ed eccitata. «E il lubrificante può essere enormemente piacevole anche per il tuo compagno», aggiunge l’esperta. «Per esempio, nei preliminari, quando lo accarezzi. Se lui si mostra diffidente – alcuni uomini non amano le sostanze scivolose – inizia a proporglielo come un gioco».


SCEGLI LA BASE GIUSTA

«È importante sapere che non tutti i lubrificanti sono uguali», continua l’esperta. «Se sei soggetta a infezioni da Candida, evita quelli a base di glicerina. E se il tuo compagno usa un profilattico, non scegliere un lubrificante a base oleosa: può causarne la rottura». Quelli a base oleosa non sono adatti nemmeno in abbinata con vibratori e sex toy di silicone: «Però sono l’ideale per il sesso sotto la doccia o nell’acqua», continua la sessuologa. «Situazioni, queste, in cui la lubrificazione naturale si disperde in fretta e i guai da attrito sono in agguato».

Con il profilattico o i sex toy, i lubrificanti migliori sono quelli a base di silicone (durano più a lungo) o quelli a base d’acqua, più “naturali”. Gli oli alimentari? Possono sembrare la soluzione più ovvia, in realtà risultano difficili da pulire: meglio usare semplicemente la saliva.


PRODOTTI CON EFFETTI SPECIALI

All’effetto lubrificante vero e proprio, alcuni prodotti aggiungono caratteristiche interessanti in particolari situazioni. Per esempio, se il tuo partner tende ad avere tempi brevi, ci sono gel ritardanti che contengono benzocaina, un blando anestetico efficace anche per rendere meno fastidiosa la penetrazione anale.

Viceversa, per facilitare il raggiungimento dell’orgasmo femminile sono stati studiati lubrificanti stimolanti, che aumentano l’afflusso di sangue al clitoride. Questi prodotti danno generalmente una sensazione di calore più o meno marcata, così come quelli ritardanti hanno un effetto “freddo”.

Infine, ci sono i gel aromatizzati, che sanno di caramella. Come molti altri sono commestibili, e il loro scopo è rendere più divertente il sesso orale.


UN AIUTO PER CONCEPIRE

Un lubrificante che si distingue dagli altri è Conceive Plus, messo a punto dall’Università del Texas per aiutare le coppie a concepire. Mentre la maggior parte dei lubrificanti ha un effetto blandamente negativo sulla fertilità, Conceive Plus contiene ioni di calcio e di magnesio che favoriscono la motilità degli spermatozoi. Lo trovi in farmacia a partire da 13 euro circa.


Fai la tua domanda ai nostri esperti

Scopri il lubrificante che fa per te

Secchezza vaginale: un disturbo comune

Sesso: le 8 fantasie erotiche più gettonate

Tutti i segreti sul sesso anale