A A
hero image

Tosse? Prova con l’omeopatia

Bambini e adulti possono affidarsi alla medicina omeopatica in caso di tosse. Ne abbiamo parlato con il medico di famiglia

credits: istock



0

Stizzosa, spasmodica, notturna, secca o grassa…sono davvero tanti gli aggettivi con cui viene definita la tosse. Sgradita compagna della stagione invernale, ma non solo, la tosse è comunemente considerata come una “malattia”, anche se in realtà è più giusto definirla come un "sintomo complesso" che può trasformarsi in un fastidioso circolo vizioso. Oltretutto, visto il disagio che provoca interferendo con le attività quotidiane, è una delle cause più frequenti di ricorso alle cure mediche.

«Comune a molte affezioni tipiche della stagione fredda – per esempio sindromi influenzali, laringiti, tracheiti, bronchiti – la tosse è un meccanismo di difesa finalizzato a liberare le prime vie aeree da corpi estranei e secrezioni che possono ostacolare il passaggio dell’aria o favorire la crescita batterica», spiega Virgilio Donato, medico di famiglia a Brescia ed esperto in omeopatia. «Stimolato dall’irritazione di specifici recettori situati nella laringe, nella trachea e nei bronchi, ogni colpo di tosse è un atto semivolontario che, oltre a irritare e infiammare ulteriormente la mucosa respiratoria, impegna tutta la muscolatura dell’apparato respiratorio».


Cosa consigliare allora al paziente (anche ai bambini) con la tosse? «In base alla mia esperienza clinica, i medicinali omeopatici possono rappresentare una valida scelta terapeutica: non solo aiutano a risolvere rapidamente il sintomo, ma grazie alle alte diluizioni sono generalmente privi di effetti indesiderati e tossicità chimica. Per questo motivo, laddove necessario, possono essere somministrati anche in concomitanza con altre terapie farmacologiche e possono essere generalmente utilizzati in tutta sicurezza nei bambini, che rispondono molto bene alla terapia omeopatica, anche grazie a un sistema immunitario particolarmente reattivo e meno debilitato rispetto a quello dei pazienti adulti. Mi capita quindi di frequente di prescrivere alcuni medicinali omeopatici, che scelgo in base al tipo di paziente, tenendo cioè conto della causa della tosse e del soggetto che la presenta», puntualizza il medico.


LO SCIROPPO

«Consiglio sicuamente uno sciroppo omeopatico indicato per tutti i tipi di tosse, studiato per ridurne l’intensità e la frequenza. Ha il vantaggio di essere adatto per pazienti di tutte le età e, potendo essere utilizzato, laddove necessario, assieme ad altri farmaci, si può prescrivere a pazienti politrattati, come per esempio chi è in trattamento per malattie croniche o pazienti della terza età. Un altro vantaggio è sicuramente legato al fatto che non contiene sostanze mucolitiche o sedative, che possono provocare effetti indesiderati», suggerisce Virgilio.



Pubblica un commento