A A
hero image

Multe salate per chi getta mozziconi a terra

Sanzioni fino a 300 euro per chi butta le sigarette per strada. E la ragione c’è: le cicche sono radioattive e contengono fino a 4000 sostanze inquinanti

credits: iStock



0

Dal 2 febbraio verranno applicate le nuove sanzioni previste dal disegno di legge sulla Green economy: una "cicca" buttata a terra potrebbe costarti da 30 a 300 euro. Se ti viene da pensare: e va beh, quante storie per una sigaretta spenta sul marciapiede, dovresti sapere che un solo filtro ha assorbito ben 4000 sostanze tossiche durante la combustione, e vanno tutte a inquinare l'ambiente. Non solo: come avverte il Ministero della salute i mozziconi delle sigarette sono perfino radiottivi. Contengono, infatti, Polonio 210, una sostanza altamente cancerogena (il maggior responsabile del tumore al polmone) che si accumula nelle foglie di tabacco trattate con fertilizzanti a base di polifosfati. Ora moltiplica i 4000 agenti chimici per i 72 milardi di cicche prodotti ogni anno dai 13 milioni di fumatori italiani (fonte Enea, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo sostenibile)) e ti rendi conto del danno che stai facendo all'ambiente. A questo aggiungi che i filtri dei 195 milioni di mozziconi che i fumatori italiani producono ogni giorno continuano a inquinare il terreno per anni. Ci vogliono da 5 a 12 anni perché un filtro si decomponga completamente.

Un comportamento diffuso è gettare le sigarette nei tombini, nei fiumi o in mare, senza capire il danno che si sta arrecando alla natura e agli animali. Una ricerca dell'Enea ha evidenziato che una cicca di sigaretta in un litro d'acqua è di grado di uccidere più del 50% dei microrganismi presenti nell'ecosistema, tra cui la Daphnia Magna, un piccolo crostaceo alla base della catena alimentare acquatica. E ogni anno milioni di animali marini perdono la vita a causa dell'ingestione di mozziconi scambiati per cibo, tra cui tartarughe, pesci, uccelli e perfino le balene.  

41227Se tutto questo non ti ha convinto ad abbandonare la dipendenza da tabacco, considera i danni per la tua salute. «Chi fuma 20 sigarette al giorno in un anno è come se si sottoponesse a 300 radiografie nell'arco di 12 mesi», afferma lo pneumologo Vincenzo Zagà della Ausl di Bologna nel video qui sotto. Ne vale la pena? 

Approfittane per  smettere. Qui c'è il numero verde dell'Istituto Superiore di Sanità (da lunedì a venerdì, 10-16) che ti aiuta a disintossicarti: 800 554 088 (la chiamata è anonima e gratuita). Anche il tuo smartphone può diventare un buon alleato per dire addio alle bionde una volta per sempre, con le app giuste. Prova smoke free, smetti di fumare e craving to quit. Sono tutte gratuite, e, oltre a motivarti quotidianamente con video e piccoli tips, calcolano i benefici che ottieni in termini di salute e il risparmio economico a cui vai incontro. 


Nei 2 minuti e 48 secondi del video qui sotto trovi altre informazioni sull'impatto delle cicche sull'ambiente e sul nostro organismo.


Fai la tua domanda ai nostri esperti


Leggi anche

E-cig: valida alternativa?

Solitudine dannosa come 15 sigarette al giorno

Pubblica un commento