A A

Menopausa meno…male!

La nuova campagna della Società Italiana di Ginecologia e Ostetricia (SIGO) vuole spingere le donne a vivere la menopausa con maggiore consapevolezza



0

La Società Italiana di Ginecologia e Ostetricia (SIGO) ha lanciato la campagna “Menoapusa meno…male!”: l’obiettivo è quello di promuovere a livello nazionale una nuova cultura della menopausa, superare i vecchi stereotipi legati a questa fase della vita della donna e sostenere tutti i camici bianchi che si impegnano quotidianamente a seguire e sostenere le donne durante i cambiamenti psichici e fisici della vita.


Fai la tua domanda ai nostri esperti

Le donne hanno un’aspettativa di vita superiore agli uomini e pari a circa 84,6 anni: all’arrivo della menopausa quindi, fra i 45 e i 55 anni, le donne hanno davanti a sé mediamente altri 30 da vivere.

Menopausa, dunque, non può coincidere con l’invecchiamento, soprattutto se si pensa che dal 2010 a oggi sono aumentate quasi del 12% le mamme ultraquarentenni, che quindi arrivano alla menopausa con figli giovanissimi e al top della loro carriera.

Andare in menopausa significa sicuramente assistere a un importante cambiamento fisico: la riduzione o la cessazione delle funzioni ovariche e il venir meno nella produzione estrogenica determina un’atrofizzazione dei tessuti interni della vagina, con secchezza, prurito, alterazioni nell’equilibrio ormonale, nel sistema nervoso e cardiovascolare, ma molti di questi disturbi si possono superare migliorando lo stile di vita.

Se da una parte la menopausa sconvolge l’equilibrio femminile è anche vero che una sana alimentazione, lo svolgimento regolare dell’attività fisica, un consumo regolare e moderato di alcol e l’astensione dal fumo di sigaretta consentono di mantenere uno stato di salute ottimale e permettono di prevenire moltissime malattie che possono minare la salute fisica e mentale delle donne.

Le donne non si ammalano di tumore a causa della menopausa, ma perché spesso omettono di sottoporsi a mammografie o ad esami (come la ricerca del sangue occulto nelle feci) che potrebbero permette una diagnosi precoce di tali malattie.

Le donne si trascurano e spesso non hanno tempo neppure per monitorare regolarmente la pressione, la glicemia o i livelli di colesterolo e di trigliceridi, tutti parametri che, se debitamente controllati, aiutano a ridurre il rischio cardiovascolare.

Questa campagna di informazione si propone quindi non solo di accendere i riflettori su una fase della vita della donna di cui si parla ancora troppo poco, ma anche di indurre le donne a riflettere sull’importanza del prestare attenzione ai cambiamenti fisici tipici della menopausa, senza però temerli, ma anzi affrontandoli con consapevolezza al fine di poter godere pienamente anche di questa fase della vita.

Leggi anche

Secchezza vaginale: i nuovi rimedi

Menopausa: come evitare i disturbi più comuni

La menopausa? Una fase della vita come un’altra

Consigli anti-age

Contorno occhi: perché invecchia prima?

Viso tonico con la ginnastica facciale

Preserva la salute con… un marito sportivo

Pubblica un commento