A A

Magnesio: tutti gli integratori

È un minerale prezioso per la salute e, in alcuni periodi, è necessario ricorrere a un integratore che lo contenga. Ecco tutte le formulazioni



1

di Ida Macchi

Cereali integrali, spinaci e frutti oleosi ne sono vere e proprie miniere, seguiti da piselli, peperoni, broccoli, cavolfiori, pomodori, carne bianca e pesce. Se segui una dieta varia, perciò, ti assicuri tutto il magnesio di cui hai bisogno. A volte, però, le tue scorte possono ridursi, soprattutto se sei sotto stress o ti sottoponi a sforzi psicofisici intensi.

Ma anche in alcuni periodi particolari, come la menopausa o prima del ciclo mestruale, puoi accusare sintomi da carenza di magnesio. La soluzione esiste: ricorrere a un integratore che contenga il prezioso minerale. Scopri quali sono le formulazioni ideali, a seconda dei problemi, per ottenere il top dei suoi benefici.

Fai la tua domanda ai nostri esperti

CON VITAMINA B6 contro la sindrome premestruale

«Il magnesio aiuta a stabilizzare le membrane dei neuroni e quindi è un alleato per ridurre nervosismo, malinconia, difficoltà di concentrazione e quella punta di depressione che spesso precede l’arrivo del ciclo», spiega il dottor Luigi Torchio, specialista in medicina delo sport, esperto di medicina naturale e insegnante di yoga. «Inoltre, rilassa tutta la muscolatura, compresa quella dell’utero, rendendo meno doloroso il flusso.

Per ottenere un effetto a 360 °, orientati su integratori che, oltre al magnesio, contengano anche vitamina B6: migliora l’umore perché partecipa alla sintesi di serotonina e aiuta anche a ridurre la tensione mammaria. Se poi, nei giorni “no”, soffri spesso di crampi, scegli un integratore che contenga anche calcio (migliora la contrazione muscolare). Le capsule o bustine vanno assunte sette giorni prima del ciclo e per tutta la sua durata».

CON MELATONINA per conciliare il sonno

Il magnesio è ideale se fai fatica ad addormentarti, ma anche se hai un sonno disturbato, perché ha un’azione rilassante sia sul sistema nervoso sia sui muscoli. Per un effetto antinsonnia efficace, orientati su integratori composti perché il magnesio, da solo, non basta.

Quelli ideali sono arricchiti di melatonina, preziosa per chi fa fatica ad addormentarsi. Una volta preso sonno, riposi fino al mattino. «Va assunto mezz’ora prima di coricarsi», precisa l’esperto.

CON PSILLIO contro la stipsi

Il magnesio è di grande aiuto per risolvere la stitichezza. Attenzione però a scegliere il prodotto giusto. «Alcuni salidi magnesio vengono scarsamente assorbiti dall’intestino e hanno un effetto irritativo che alla lunga rischia di essere controproducente», mette in guardia Torchio.

«Quelli più indicati, sono a base di magnesio oxiprolinato, bisglicinato o glicerofosfato: non irritano e stimolano la peristalsi intestinale perché richiamano acqua, aumentando la massa fecale che diventa più facile da espellere.

Per dare la sveglia all’intestino, puoi associare il magnesio a un integratore a base di psillio, una fibra vegetale che rende le feci più morbide e scivolose al fine di  favorire l’evacuazione. Da utilizzare entrambi per un mese, in modo da rieducare l’intestino. Oppure, al bisogno».

CON RODIOLA per lo stress mentale

Stabilizzando i neuroni, il magnesio combatte anche la stanchezza mentale ed è ideale nei periodi di surmenage lavorativo, momento in cui le scorte del minerale calano. «Per ottimizzarne gli effetti, orientati su integratori arricchiti di rodiola», suggerisce il dottor Torchio.

«È una pianta che aiuta l’organismo ad adattarsi più facilmente a situazioni stressanti, migliorando la comunicazione tra i neuroni e dando nuovo smalto alla concentrazione, alla memoria e all’umore». Puoi assumerlo al cambio di stagione e nei periodi di maggiore stress.

CON ASHWAGANDHA per combattere la stanchezza

Il magnesio è ideale anche per mettere alle corde la stanchezza generale. «In questo caso, lo puoi utilizzare in una formulazione casalinga, ottenuta diluendo in un litro di acqua, contenuta in una bottiglia di vetro, 33 grammi di magnesio cloruro (lo trovi in farmacia)», suggerisce il dottor Torchio.

«La soluzione va tenuta in frigorifero e le dosi ideali sono di 20 millilitri (pari a una tazzina da caffè) diluiti in una tisana alle erbe, da sorseggiare tutte le mattine per almeno un paio di mesi. Potrai così apprezzare la sua azione energizzante». Se la tua stanchezza è associata anche a nervosismo associalo alla ashwagadha: la dose ideale è di due compresse da 200 mg al giorno.

CON CALCIO in menopausa

Il magnesio è un alleato durante la menopausa: «oltre a contrastare nervosismo, sbalzi d’umore e vampate di calore, ha la prerogativa di deacidificare il sangue, ripristinandone il pH ideale, alterato spesso da una alimentazione squilibrata», spiega il dottor Torchio.

«Riduce perciò i rischi di infiammazioni croniche, più facili dopo la fine della vita fertile, e soprattutto contrasta l’osteoporosi: quando il sangue è roppo acido recupera fosfati e bicarbonati dalle ossa.

Orientati su integratori composti che, oltre al magnesio, ti assicurino altre sostanze utili, come calcio e vitamina D3 (per le ossa). Si possono assumere per periodi prolungati (anche 3 anni di seguito con brevi pause mensili o stagionali).

SE FAI SPORT

In coppia con il potassio, il magnesio regola la contrattilità muscolare. Ma se durante l’attività fisica sudi molto, rischi di decurtare le tue scorte e di favorire l’insorgenza dei crampi. Proprio per questo, se sei una sportiva, orientati su integratori che contengono entrambi i sali minerali. «Se ti sottoponi a sessioni di attività fisica molto intensa, ok ai mix di magnesio, potassio, coenzima Q 10, taurina, creatina e arginina

Le tre ultime sostanze non sono di origine naturale e, proprio per questo, non devi superare le dosi consigliate, per non affaticare eccessivamente il tuo organismo e rischiare che diventino dannosi», precisa il dottor Luigi Torchio. «Puoi prendere questi mix di sostanze attive prima di iniziare l’attività fisica, con abbondante acqua, e subito dopo per facilitare il recupero».

Articolo pubblicato sul n.37 di Starbene in edicola dal 29/08/2016

Leggi anche

Addio stanchezza con il magnesio

Più potassio e magnesio per stare bene

Melatonina, un alleato anticancro

Vitamina D: come e quando

Il calcio non si trova solo nei formaggi

Pubblica un commento