A A

Integratori di Vitamina C, a cosa servono

Perché fare scorta di Vitamina C e quali sono gli integratori naturali più efficaci



1

La Vitamina C è un portentoso antiossidante e immunomodulante. In alcuni casi, l'organismo necessita di un'integrazione supplementare di questa preziosa vitamina. Frutta sì ma anche integratori naturali, scopriamo come (e perché) fare il pieno di Vitamina C con i consigli della dott.ssa Sara Pratelli, naturopata.

Vitamina virtuosa

La Vitamina C è davvero una vitamina dalle mille virtù.

«La Vitamina C è molto preziosa per il nostro benessere. Infatti, svolge diverse azioni benefiche: è antiossidante, contrasta il fotoinvecchiamento, esercita una funzione immunomodulante, aiuta le funzioni cardiovascolari, regolarizza il microcircolo, è necessaria per l'assorbimento del ferro ed è un anti-age per la pelle» spiega la dott.ssa Pratelli. 

Vitamina idrosolubile

La Vitamina C è, quindi, indispensabile al mantenimento del nostro benessere e, a volte, la dieta non riesce a garantire l'apporto necessario di questa preziosa sostanza.

Può essere questo il caso di una dieta squilibrata, povera di vegetali e cibi freschi e ricca, invece, di zuccheri e grassi.

La carenza di Vitamina C può sopraggiungere anche in caso di aumentato stress psicofisico o ai cambi di stagione. In queste situazioni, può esservi la necessità di assumere un integratore di Vitamina C: difficile però farne "indigestione". «La Vitamina C è idrosolubile, non si accumula perché viene eliminata con la diuresi» spiega l'esperta. 

Kiwi e fragole

In natura la Vitamina C è presente in elevata quantità nel mondo vegetale: frutta e verdura fresche ne sono insostituibili fonti. Tra gli ortaggi, si segnalano rucola e broccoli mentre, per quanto riguarda la frutta, le varietà più ricche di Vitamina C sono fragole, kiwi e agrumi.

La Vitamina C è termosensibile e si disperde in cottura, oltretutto in brevissimo tempo. La Vitamina C è estremamente delicata, infatti basta tagliare un frutto o un ortaggio per disperderla, così come è sufficiente lasciare riposare una spremuta di arancia in frigorifero per diminuirne il contenuto in Vitamina C.

Quindi, meglio consumare i frutti interi e le verdure crude o cotte al vapore. 

Antiossidante

La Vitamina C è un antiossidante molto efficace, preziosa anche per la bellezza e la salute della pelle.

«La Vitamina C svolge un'importante azione anti-age perché contrasta la produzione e l'azione dei radicali liberi. Un'integrazione di questa vitamina è consigliata a chi fuma, alle donne che prendono la pillola anticoncezionale e in tutti i casi di affaticamento psicofisico. Inoltre, la Vitamina C svolge anche un'ottima azione cicatrizzante» spiega la dott.ssa Sara Pratelli. 

Un aiuto alla circolazione

Uno dei casi in cui è consigliata l'integrazione di Vitamina C è quello riguardante difficoltà circolatorie e microcircolo "difettoso", per esempio in presenza di pesantezza agli arti inferiori o edemi cellulitici (legati anche a condizioni di stasi venosa).

«La Vitamina C svolge anche un'azione protettiva del sistema cardiovascolare ed è, quindi, importante (soprattutto per le donne) che il suo apporto sia sufficiente» spiega la dott.ssa sara Pratelli. 

Essenziale per l'assorbimento del ferro

A volte si soffre di anemia, nonostante si mangino carne, pesce, legumi e verdure a foglia verde (ricche di ferro vegetale, clorofilla).

Tutto ciò è possibile, e spiega anche perché capita che gli "onnivori" siano anemici. Il ferro, infatti, non deve soltanto essere introdotto ma anche assimilato correttamente e "fissato". Perché ciò avvenga, la Vitamina C gioca un ruolo fondamentale ed è necessario assumerla in contemporanea agli alimenti ricchi di ferro.

«Senza Vitamina C il ferro non riesce a fissarsi e, quindi, si può restare anemici pur mangiando alimenti contenenti ferro di orgine animale o vegetale» spiega la dott.ssa Pratelli. Esempi pratici? Irrorare carne, pesce e verdure con succo di limone fresco spremuto al momento, oppure accompagnare i legumi con una spremuta di arancia rossa. 

Immunomodulante

«La Vitamina C è importante anche per la buona salute e il corretto funzionamento del sistema immunitario, poiché svolge un'azione immunomodulante» spiega la dott.ssa Sara Pratelli.

Quindi, assumere integratori di Vitamina C in caso di aumentato fabbisogno (periodo stressante, cambi di stagione, virus influenzali) risulta molto efficace per prevenire attacchi virali e batterici, nonché per aumentare il tono psicofisico generale dell'organismo.

Protegge la salute degli occhi

«Assumere il giusto quantitativo di Vitamina C è necessario anche per la salute degli occhi, e della retina in particolare. Quando aumenta il tempo trascorso all'aria aperta e con l'avanzare dell'età, possono rendersi indispensabili integratori di Vitamina C come protettivo culare» spiega la dott.ssa Sara Pratelli. 

Altre vitamine indispensabili per la salute degli occhi sono la Vitamina A e la Vitamina E. 

Antistress

Gli integratori a base di Vitamina C possono diventare indispensabili in caso di affaticamento sia fisico sia psichico.

Infatti la Vitamina C oltre a proteggere la salute del muscolo cardiaco, aiuta anche a contrastare i processi di arteriosclerosi e a rinforzare l'intero organismo.

«Un buon apporto di Vitamina C, attraverso l'alimentazione (frutta e verdura) o l'assunzione di integratori naturali, assicura una buona protezione contro lo stress ossidativo» spiega l'esperta. 

Estratto di Rosa Canina

Uno degli integratori naturali di Vitamina C più efficaci è la Rosa Canina. Le sue bacche e gemme, infatti, contengono Vitamina C in quantità.

«L'estratto di Rosa Canina è molto efficace in caso di indebolimento psicofisico ma anche come prevenzione, poiché si tratta di un rimedio naturale immunomodulante, antinfiammatorio, tonico e depurativo» spiega l'esperta. 

Come si assume questo integratore? Solitamente, sotto forma di capsule: la dose di Vitamina C giornaliera consigliata per una donna adulta è di circa 1.000 mg. 

Camu Camu

Mai sentito parlare del Camu Camu? La nostra esperta naturopata, Sara Pratelli, ci ha spiegato di cosa si tratta. 

«Il Camu Camu è un arbusto originario dell'Amazzonia, ancora poco conosciuto e utilizzato qui da noi ma estremamente ricco di Vitamina C» spiega la dott.ssa Pratelli.

Il Camu Camu, infatti, contiene ben 2 grammi di Vitamina C per 100 grammi di frutto fresco. Il suo estratto si rende utile come integrazione di Vitamina C quando il fabbisogno aumenta. 

Alghe di acqua dolce

«Tra gli integratori naturali di Vitamina C, non possiamo dimenticare le alghe di acqua dolce come la Spirulina e la Clorella» afferma la dott.ssa Sara Pratelli.

Sia l'alga Spirulina sia l'alga Clorella posseggono, oltre alla presenza di Vitamina C, anche proprietà immunostimolanti e depurative.

Inoltre, l'alga Spirulina è anche ricca di ferro vegetale reso ancora più assimilabile dal suo contenuto vitaminico. Le alghe di acqua dolce si assumono, in qualità di integratori (ottimi anche in caso di stanchezza psicofisica) sotto forma di estratto secco (capsule). 

Vitamina C per le donne

La dieta della vitamina C

Vitamina C e pelle: creme e maschere

Integratori, come e quando

10 cose da sapere sugli integratori

Integratori, istruzioni per l'uso: quali e quanti prenderne

Fitoterapia contro gli squilibri ormonali

Leggi anche

Gli antidepressivi che non spengono il desiderio

Legionella: sintomi e cure

Ictus: gli strumenti per prevenirlo

A Natale fai del bene per star bene

Con 3 uova al giorno campi cent’anni

Menopausa e gravidanza: 4 cose da sapere

4 rimedi naturali per curare il raffreddore

Tiroide: le cure per riattivarla

Sms solidale contro l’abbandono degli animali e il randagismo

Meningite: vaccino sì o no?

Pubblica un commento