A A

Emicrania: le cure secondo la medicina cinese

Traccia l’identikit del tuo mal di testa. E inizia un percorso terapeutico di agopuntura e omeopatia



0

di Rossanna Cavaglieri

La testa scoppia, e tu resti in casa al buio e al silenzio per cercare sollievo. Colpa dell’emicrania che arriva di solito prima delle mestruazioni o nel weekend. Questa forma di mal di testa tipicamente femminile, che l’Organizzazione mondiale della sanità considera tra i primi 20 disturbi in grado di peggiorare la qualità della vita, colpisce solo metà del capo (da qui il nome emicrania) e spesso resiste a qualunque terapia. Con i farmaci le crisi si diradano, ma poi tendono a ritornare.


Fai la tua domanda ai nostri esperti

 


Cosa dice la psicoanalisi

Il dolore nasce da un conflitto
«Le origini del disturbo affondano nell’inconscio», spiega Osvaldo Sponzilli, medico psicoterapeuta, responsabile dell’Ambulatorio di medicina antiaging, agopuntura e omeopatia all’Ospedale Fatebenefratelli di Roma. «Simbolicamente l’emicrania è considerata un “orgasmo nella testa”. Non a caso si manifesta con una serie di segnali simili a quelli che accompagnano il raggiungimento del piacere sessuale. Congestione, rossore del volto, fitte a ondate pulsanti indicano che la testa è diventata il campo di battaglia di un conflitto fra pensiero e istintualità». Per affrontare il problema alla radice puoi chiederti se l’emicrania è iniziata in un momento particolare della tua vita, quando per esempio hai subìto una grossa delusione amorosa o un trauma legato alla sfera più intima. Ma anche se non riuscirai a trovare una causa scatenante, ti possono aiutare le terapie non farmacologiche.

Cosa dice la medicina cinese

Tutto parte dalla digestione
L’emicrania dipende da uno squilibrio energetico dell’apparato digerente: questo non solo ha la funzione di digerire gli alimenti, ma anche di metabolizzare pensieri, pulsioni e sentimenti. A soffrire di questo disturbo sono soprattutto due tipologie di donne, individuate dalla medicina cinese.

Se sei una donna-terra
Pigra e tranquilla, il lavoro fisico la stanca mentre passa ore a rimuginare sui suoi problemi. Questa è la donna-terra. Golosa di dolci, le piace mangiare e cucinare, di conseguenza tende a soffrire di digestione difficile ma anche di cellulite e ritenzione idrica. In questo caso lo squilibrio energetico riguarda il meridiano “milza- pancreas”. «Chi rientra nella tipologia è soggetta a disturbi del ciclo, e l’emicrania può presentarsi proprio prima delle mestruazioni o alla fine», spiega Osvaldo Sponzilli. «I dolori però sono meno violenti e più sordi rispetto al tipo “legno”. Durante le crisi, è più soggetta a disturbi neurovegetativi come nausea, vomito, vertigini e senso di spossatezza».

Se sei una donna-legno
 
«In questa tipologia di donna prevale uno squilibrio energetico a carico del fegato», precisa il nostro esperto. «L’emicrania colpisce la classica manager che punta tutto sulla razionalità e l’efficienza e che soffre in solitudine di disturbi come stitichezza e mal di schiena, dovuti alle tensioni nervose che irrigidiscono la muscolatura posteriore». Il mal di testa è il risultato della repressione degli istinti, ma anche di ansie e stress che la manager cerca di controllare con fumo, caffè e alcolici. «Sono tutti veleni per il fegato che alla fine si ribella, liberando l’energia in eccesso sotto forma di un “fuoco” che sale verso l’alto», dice Sponzilli. Non a caso l’emicrania colpisce con violenza nel weekend, quando si abbassano le difese e il corpo fa sentire le sue ragioni.

La terapia combinata
«Associando l’omeopatia all’agopuntura (12 sedute settimanali) si ottengono ottimi risultati», assicura il dottor Osvaldo Sponzilli. «L’abbinamento funziona soprattutto nei casi in cui la cefalea non persiste da molti anni». Molti studi documentano l’efficacia di queste terapie. Tra l’altro, l’agopuntura ha da poco ricevuto il benestare della Cochrane Collaboration, l’ente internazionale per la ricerca in campo sanitario, che ha dichiarato che “le cure con gli aghi riducono l’intensità e la frequenza degli attacchi emicranici”.

I RIMEDI SU MISURA
Per le donne “legno”
> Nux vomica Se il mal di testa compare dopo un’arrabbiatura o un’indigestione e interessa la fronte, prevalentemente a destra.
>Ignatia Quando non sopporti l’odore del fumo. Il dolore? Come un chiodo conficcato in testa, quasi sempre a destra.
Per le donne “terra”
>Pulsatilla Se sei giovane e tranquilla. L’emicrania colpisce alla tempia e provoca lacrimazione.
> Lachesis Per l’emicrania che compare prima del ciclo, in menopausa o dopo avere preso il sole.
Le dosi: 5 granuli alla 5 CH tre volte al giorno.

Articolo pubblicato sul n. 32 di Starbene in edicola dal 28/07/2015

Leggi anche

Quando è lui ad avere mal di testa

Mal di testa: se fosse stress?

I cibi contro il mal di testa

Sport e mal di testa

Mal di testa: i farmaci più efficaci

Pubblica un commento