A A
hero image

Diabete: i nuovi dispositivi per controllare la glicemia

Da oggi è possibile comunicare in tempo reale al medico le misurazioni della glicemia e tanti altri dati sul diabete grazie a una nuova piattaforma informatica

credits: iStock



1

di Angelo Piemontese


Chi soffre di diabete, sia di tipo1 sia di tipo 2, sa bene che questa malattia cronica e degenerativa necessita in gran parte di autogestione da parte del paziente stesso, che deve fare i conti con la patologia 365 giorni all’anno: il rituale fondamentale della misura quotidiana dell’indice glicemico, con annotazioni dei valori sul diario, equivale a 8.756 ore annue di operazioni autogestite.

Grazie alle nuove soluzioni tecnologiche oggi è possibile avvalersi di strumenti per la gestione del dato glicemico mediante sistemi informatizzati che contribuiscono al miglioramento dell’efficacia clinica e della comunicazione verso il paziente, ottimizzando tempo e risorse. Durante la 9° edizione dell’International Conference on Advanced Technologies & Treatments for Diabetes (ATTD 2016), la più importante occasione di incontro a livello mondiale sulle tematiche delle tecnologie applicate al diabete che si è svolta per la prima volta in Italia il 3 febbraio, è stato presentato un innovativo dispositivo che consente al medico di gestire in modo semplice e veloce i dati glicemici dei pazienti e di effettuare una gestione personalizzata del diabete per ciascuno di loro.

Si tratta di un sistema modulare composto da misuratore di glicemia, APP per smartphone e portale online, connessi tra loro in tempo reale tramite tecnologia wireless. Una volta effettuata la misurazione glicemica i valori ottenuti, grazie all’APP, vengono inviati automaticamente sul proprio smartphone, visualizzati in forma di grafici e tabelle di facile lettura e possono essere collegati ad eventi quali attività fisica, terapia o alimentazione.


L’APP dà anche la possibilità di inserire la foto del pasto assunto, avere un suggerimento sul bolo di insulina (per chi soffre di diabete di tipo 1) e consentire l’invio automatico dei dati glicemici rilevati ai numeri telefonici indicati dall’utilizzatore, semplicemente attraverso un SMS. Il portale online riceve in tempo reale questi dati permettendone la condivisione istantanea con il diabetologo che ha in cura il paziente. Tramite il proprio account, il medico può monitorare i valori in tempo reale aumentando l’efficacia ed efficienza nella personalizzazione della terapia per il paziente e ottimizzando i tempi a disposizione.

Oltre a semplificare il dialogo medico-paziente, la nuova piattaforma permette di avere sempre a disposizione le informazioni utili: oltre ai valori glicemici anche i carboidrati assunti e le dosi di insulina, in modo da aiutare ad analizzare i risultati delle decisioni terapeutiche prese e di conseguenza valutare scelte adeguate per il futuro. Insomma, consente di arrivare a un approccio sempre più personalizzato alla cura, migliorando la salute e la qualità della vita del diabetico.


LE NUOVE APP

Cresce anche il numero e la qualità delle app per smartphone sviluppate per aiutare chi soffre di diabete a gestire meglio la patologia.

Per i sistemi android è disponibile OnTrack Diabetes, app dalla semplice interfaccia che calcola il medio del livello di glucosio nel sangue, monitora il peso e ricorda all’utente quando c’è da fare l'iniezione di insulina o misurare la glicemia.

Per la piattaforma IOS è invece molto utile WaveSense Diabetes Manager, che, oltre a tenere le statistiche sull’indice glicemico, mette a disposizione l’accesso a una libreria di video informativi per conoscere tutto sulla patologia. Diabetes App, sempre per iPhone, offre un grande database per conoscere la quantità di carboidrati, grassi e calorie assunti con qualsiasi tipo di pasto: basta inserire quantità e qualità di ciò che si è mangiato.

Utilizzando Glooko (sia per Android sia per IOS) è possibile collegare il proprio dispositivo per la misura della glicemia con lo smartphone (se compatibile) attraverso un apposito cavo: in questo modo si genera un diario glicemico automatico, salvabile su cloud, che può essere consultato in qualsiasi momento e da qualsiasi telefono, tablet o pc.

MySugr Companion, per entrambi i sistemi operativi, ricorda agli utenti di effettuare le misurazioni quotidiane, funzione con notifiche presente anche in Glucose Buddy, che permette di registrare anche i valori glicemici, le iniezioni di insulina e i dati sull’alimentazione. Con Diabetes Pal si possono inserire anche i dati della pressione e della durata del sonno.

Diabetic Connect, per tutte le piattaforme, permette di entrare in una sorta di social network per diabetici per scambiarsi consigli, condividere esperienze e parlare alla community dei proprio problemi.

43800

22 febbraio 2016


Fai la tua domanda ai nostri esperti


Leggi anche

Diabete: cosa fare per non ammalarsi

Il ruolo chiave dello sport nel diabete

Un test predice l’insorgenza del diabete

Pubblica un commento