A A
hero image

Frecciarosa, la prevenzione in numeri

La campagna contro il tumore al seno si è chiusa con 260 visite senologiche e circa 100 mila vademecum distribuiti



0

Circa 100 mila vademecum distribuiti, 260 visite senologiche sui Frecciarossa Roma-Milano, 45 visite in soli due giorni sui treni Intercity del Sud, 1000 questionari compilati sul papilloma virus, 3 "Incontri in Rosa" alla presenza dei nostri esperti nelle stazioni di Milano, Napoli e Bari. Sono questi alcuni dei numeri del Frecciarosa 2015, raddoppiati rispetto all’edizione dell’anno scorso.

La campagna per la salute delle donne, condotta da Trenitalia insieme all’Associazione IncontraDonna onlus, ha portato a bordo treno per tutto il mese di ottobre il personale di IncontraDonna onlus: medici specialisti che hanno offerto consulenze gratuite alle viaggiatrici e, su richiesta, una visita senologica; volontari sempre della onlus, che hanno distribuito gratuitamente i Vademecum della Salute su alcuni Frecciarossa e Frecciargento e nei FrecciaClub delle stazioni di Roma Termini e Milano Centrale.

Noi di Starbene, insieme a Donna Moderna, abbiamo arricchito il calendario di attività di Frecciarosa coinvolgendo il pubblico a bordo, nelle stazioni e nelle community online (oltre 560 i contributi al casting #scelgolaprevenzione).

La prevenzione ha viaggiato non solo sulle Frecce ma anche sugli Intercity del Sud, raggiungendo le città di Bari, Reggio Calabria e, per la prima volta, la Sicilia, con fermate a Catania, Messina, Palermo e Siracusa.

Anche se ottobre, il mese della prevenzione del tumore al seno, è ormai chiuso, non dimenticare nei mesi successivi quanto sia importante prevenire.

Leggi anche

Con il Frecciarosa la prevenzione viaggia ad alta velocità

Gli Incontri in Rosa del Frecciarosa: si inizia da Milano

Incontri del Frecciarosa: ti aspettiamo a Napoli

Incontri in Rosa del Frecciarosa: ti aspettiamo a Bari

Pubblica un commento