A A

Le buone notizie di salute del 2015

Scoperte sul fronte della ricerca scientifica, nuovi farmaci in arrivo, leggi che pensano al benessere psicofisico. Ecco l’eredità dell’anno che si chiude



0

Il 2015 si sta chiudendo portando con sé una scia di notizie positive sul fronte salute e benessere: traguardi raggiunti sul piano della ricerca scientifica, nuovi farmaci in arrivo, disposizioni legislative che spronano a una diversa e più salutare cultura del corpo. Le ripercorriamo insieme, per guardare al 2016 con rinnovata fiducia.

Fai la tua domanda ai nostri esperti

La nuova pillola anti-fumo

Nelle farmacie italiane è arrivata la citisina, una molecola che può aiutare a dire addio alle sigarette. Come ci ha spiegato il dottor Pierluigi Diano, pneumologo e medico di medicina generale a Milano, questa sostanza «agisce sugli stessi recettori utilizzati dalla nicotina per creare dipendenza, “spiazzandoli”, favorendo così una graduale riduzione del desiderio di fumare e dei sintomi di astinenza». 
La citisina si assume per bocca, in compresse o capsule, che vengono preparate direttamente in farmacia, secondo le indicazioni del medico che stabilisce qual è il dosaggio e lo schema terapeutico più adeguato, soprattutto in base al numero delle sigarette fumate.

In arrivo gli antidepressivi multimodali

A dicembre 2015 è stata annunciata un'autentica svolta nella terapia della depressione: sta per arrivare anche in Italia il primo antidepressivo multimodale, capostipite di una nuova classe di psicofarmaci dalle grandi promesse. La sua azione è a largo raggio, più efficace e "completa" dei comuni serotoninergici normalmente prescritti a chi è affetto da depressione.
La vortioxetina (questo il nome della molecola che inaugura gli antidepressivi multimodali) agisce non solo sulla serotonina, ma anche su altri neurotrasmettitori, quali noradrenalina, dopamina, acetilcolina e istamina. Questo eco più ampio è importante non soltanto per uscire dal tunnel della depressione, ma anche per migliorare i disturbi cognitivi che l'accompagnano.

Via libera alla pillola per il desiderio femminile

Anche le donne hanno il loro "viagra". Negli Stati Uniti è in vendita da ottobre 2015 la pillola per il desiderio femminile. Rispetto al farmaco che favorisce l'erezione maschile in verità ha poco in comune: a differenza della pillola blu, che ha un'azione meccanica (fa aumentare l'afflusso di sangue al pene), la pillola rosa agisce a livello neurologico
La Flibanserina, questo è il nome della molecola, non si assume prima del rapporto sessuale ma va presa tutte le sere in modo continuativo. È indicata per i casi di "desiderio sessuale ipoattivo", un disturbo frequente, che può essere favorito da molti fattori. Prima di assumerla, quindi, bisognerebbe analizzare bene le cause della scarsa voglia di fare sesso.

Le nuove armi contro i tumori

Una nuovissima terapia genica ideata dal Centro Antitumori di Philadelphia ha portato una bambina inglese giudicata incurabile alla guarigione da una forma di leucemia particolarmente aggressiva. Questa cura rivoluzionaria, ultima frontiera dell'immunoterapia cellulare sperimentata soprattutto contro i linfomi e la leucemia, si chiama CAR (qui i dettagli) ed è un traguardo davvero importante. Già diffusa in altri paesi europei, arriverà presto anche in Italia.
L'altra bella notizia sul fronte cancro arriva dall'Istituto dei Tumori di Milano che ha finalmente scoperto una cura per i tumori al seno denominati "tripli negativi" e giudicati orfani sotto il profilo terapeutico. Se ai chemioterapici si associano nuovi farmaci immunoterapici particolarmente attivi contro le cellule tumorali, invece, il successo del trattamento aumenta sensibilmente. 

In Francia una legge contro l'anoressia

Il Parlamento francese ha approvato una legge contro l'eccessiva magrezza delle modelle e contro l'anoressia, al fine di scoraggiare la voglia di emulazione delle giovani. Le conseguenze entreraranno in vigore con le sfilate parigine del 2016. Alle modelle sarà richiesto un certificato in cui il medico dovrà valutare se lo stato di salute, soprattutto in riferimento all'indice di massa corporeo, è compatibile o meno con l'esercizio della professione. Se le direttive non saranno seguite, la modella o l'agenzia che la fa lavorare rischia 6 mesi di carcere e una multa fino a 75 mila euro.
Vietato anche il libero foto-ritocco al fine di evidenziare la magrezza: diventa obbligatoria l'indicazione "ritoccata" nelle riviste e nelle pubblicità. Anche su questo fronte laute multe come dissuasori (fino a 37 mila euro).

Vitiligine: arriva il trapianto che cancella le macchie

Novità per il trattamento della vitiligine, la malattia della pelle che crea chiazze che spesso mettono a disagio. L'autotrapianto di melanociti cancella con successo le macchie e in maniera rapida. Con un Kit in soli 20 minuti è possibile generare, da un piccolo prelievo di cute, una sospensione contenente tutte le cellule cutanee necessarie per il processo di ripigmentazione. La nuova tecnica è particolarmente efficace su viso e collo.
La fototerapia per effettuare il trapianto di melanociti è stata messa a punto dall'Istituto Dermatologico San Gallicano di Roma.

Latte marterno, raccolta a domicilio

È partito da Milano il progetto "Human Milk Link", pensato dall'Associazione italiana banche del latte umano donato, per semplificare la donazione del latte da parte delle neomamme. Ape Milk è il furgoncino che si reca a domicilio, con ostetrica e cella frigorifera a bordo, per raccogliere il preziosissimo latte materno.
Offrire parte del proprio latte è un atto importante, non solo per i piccoli che lo ricevono, ma anche per chi lo dona. Per i bambini nati prima del termine, il latte materno è un alimento salvavita. Inoltre svuotando bene il seno si prevengono i tipici ostacoli dei primi giorni, come ingorghi mammari e mastiti. 



Leggi anche

Pillola antifumo: i vantaggi delle nuove soluzioni

In arrivo gli antidepressivi multimodali

Pubblica un commento