Come vincere la cervicale

Podcast Come vincere la cervicale
Due persone su tre soffrono proprio di cervicale, in questo periodo ancora con più frequenza a causa dello sbalzo delle temperature tra il caldo esterno, con relativo sudore, e l’aria condizionata di case, negozi, uffici. La cervicalgia incide molto sulla qualità della vita, di notte perché spesso non si riesce a dormire bene a causa del dolore, ma anche di giorno, perché non è facile stare in piedi, lavorare, guidare, cucinare convivendo con questo problema. Ma allora, che fare? Pare ci siano un po’ di accorgimenti che, spesso quando andiamo a dormire, possiamo mettere in atto per addormentarci più facilmente e risvegliarci senza dolore. Ad esempio, prima di coricarsi e appena alzati può essere utile fare qualche esercizio per allungare e sciogliere i muscoli del collo. Ad esempio piegando lentamente la testa verso destra, come se dovessimo toccare la spalla con l’orecchio. Raggiunta la massima estensione, stando attenti a non provocarci ulteriore dolore, si torna alla posizione di partenza. Bisognerebbe ripetere lo stesso movimento per almeno 5 volte. E farlo poi dall’altro lato, quello sinsitro. Un altro esercizio prevede di flettere gradualmente il capo verso il basso come se dovessimo toccare lo sterno con la punta del mento. Si può arrivare fin dove si riesce, restando così qualche secondo, prima di tornare nella posizione di partenza. Anche in questo caso, l’esercizio va ripetuto almeno per 3 volte. Per la cervicalgia può essere molto utile anche il caldo: riscaldare la parte indolenzita serve proprio a contrastare l’irrigidimento muscolare che è all’origine del problema. In farmacia si possono trovare un po’ di aiuti, come ad esempio quelle bustine che emanano calore, oppure sacchetti da riscaldare al microonde e da posizionare poi sulla base del collo. In pochi minuti le tensioni si allentano e prendere sonno sarà più facile. Qualcuno si chiederà se esistono anche cuscini adatti in caso di problemi di cervicale. Beh, pare di no: anche quelli che vengono pubblicizzati come specifici per questo problema possono risultare inutili perché sono studiati per confermazioni fisiche uguali per tutti, ma ognuno di noi avrebbe bisogno di un cuscino personalizzato, in base alla conformazione del proprio corpo.