A A

I benefici della musica durante la gravidanza e anche dopo

Ascoltare i brani musicali che ci piacciono fa sempre bene: mentre si sviluppa il feto, al momento del parto, quando si allatta. Persino gli ovuli, se “ascoltano” musica diventano più fecondi. Guarda che cosa dicono gli ultimi studi




di Cinzia Testa


Sapevamo che la musica ha un effetto piacevole e rasserenante sui neonati. Ma ora uno studio, condotto dall’Istituto Marquès di Barcellona, dimostra che svolge la sua azione benefica anche prima, addirittura molto prima che si formi il feto.

«Abbiamo visto che le micro-vibrazioni musicali muovono il terreno di cultura delle piastre dove si sviluppano gli embrioni», spiega Federica Moffa, specialista in ginecologia e responsabile del Programma Internazionale di Medicina Riproduttiva dell’Istituto Marqués Italia. «La musica viene diffusa 24 ore su 24 negli incubatori. E canzoni e generi musicali vengono scelti dai medici stessi». I risultati parlano da soli: gli ovuli in coltura con musica migliorano il tasso di fecondazione in vitro di circa il 5%.

Ma non è l'unica novità, continua a sfogliare il nostro articolo per saperne di più.

2 dicembre 2016

Fai la tua domanda ai nostri esperti

ANCHE IL FETO... CANTA

Sempre i ricercatori dell’Istituto Marquès hanno pubblicato un altro studio sulla rivista scientifica Ultrasound relativo all’efficacia della musica. Questa volta, però, riguarda il benessere del feto.

«Le donne coinvolte nella ricerca hanno “indossato” in vagina un piccolo dispositivo delle dimensioni più o meno di un assorbente interno, che emette musica», continua la professoressa Moffa. «Lo studio ci ha permesso di dimostrare che il feto è in grado di sentire a partire dalla 16ma settimana. E la cosa sensazionale è che risponde con movimenti vocali».

LE ARMONIE RENDONO INTELLIGENTI

Sì alla musica anche man mano che la gravidanza prosegue. Perché è un aiuto per stimolare le capacità intellettive del feto. I brani più adatti sono quelli di musica classica che hanno anche la capacità di indurre il rilassamento del piccolo.

Ma vanno bene anche la musica melodica, il rock e il jazz, in base ovviamente ai gusti: se un brano musicale non piace alla mamma, risveglia un senso di irritabilità, e di conseguenza, anche il bimbo avrà le stesse reazioni emotive.

AL SESTO MESE, OGNI TANTO UNA CANZONE

Al sesto mese di gravidanza le vibrazioni sonore arrivano al piccolo, che reagisce in modo positivo. E l’effetto è amplificato se canti insieme al partner. Per questo, il canto oggi viene utilizzato nei corsi di preparazione al parto. «Tra gennaio 2007 e aprile del 2009 abbiamo condotto uno studio sperimentale all’ospedale san Raffaele, che consisteva nell’uso del canto durante i corsi di accompagnamento alla nascita», dice la professoressa Moffa . L’obiettivo? Creare un legame intenso, anche spirituale, con il proprio bambino, che continuerà dopo la sua nascita.

Cantando impari la respirazione diaframmatica e l’emissione corretta e libera del suono, che saranno fondamentali durante le fasi del parto. Dal momento che gli sforzi sono un’alternanza di tensione e di distensione, adattando il ritmo del travaglio a quello della musica riesci ad arrivare al momento finale meno affaticata.

«In sala parto sono i medici stessi a consigliare l’uso della musica», chiarisce Alessandra Graziottin, direttore del Centro di ginecologia e sessuologia medica del San Raffaele Resnati di Milano. «Ascoltarla fa sì che migliorino la distensione e la calma. Così, la donna riesce a gestire meglio il dolore, con una riduzione di analgesici e antidolorifici».

LA MUSICA PUÒ FAVORIRE LA PRODUZIONE DI LATTE

Metti sempre un po' di musica di sottofondo quando allatti. Favorisce calma e serenità e aiuta a “costruire” il rapporto tra te e il tuo bambino.

Inoltre, secondo alcuni ricercatori, potrebbe anche favorire una migliore produzione di latte. A rendere plausibile questa teoria è anche uno studio condotto dall’Università Federale di Rio de Janeiro su 94 mamme di neonati prematuri. Tra quelle che hanno seguito la terapia musicale, l’allattamento al seno è durato più a lungo.

Leggi anche

La musica migliora la prestazione sportiva

Yoga in gravidanza, la maternità serena

Gravidanza sana e in forma con gli alimenti giusti

Musica: cura e salute

Gravidanza: 7 consigli per non ingrassare