A A
hero image

Sciare senza rischi

In vista della stagione sciistica i pediatri svelano le regole d’oro per vivere la montagna in sicurezza



0

Montagna, neve e divertimento. Sciare è un'attività molto diffusa anche tra i più piccoli da svolgere con le giuste precauzioni per non rischiare inconvenienti.


PEPARAZIONE FISICA

La prima regola è cominciare la settimana bianca con il fisico già allenato: l'ideale sarebbe cominciare da settembre uno sport così da essere fisicamente pronti per affrontare le dinamiche giornate sulla neve. Uno stile di vita troppo sedentario potrebbe aumentare la probabilità di traumi muscolari. 

ETÀ

Ogni attività sulla neve va affrontata alla giusta età. Dai 3 anni via libera alle lezioni di sci individuali con un maestro esperto, mentra dai 6 anni sono meglio le lezioni di gruppo per vivere l'attività motoria come momento collettivo. Per provare la tavola da snowboard, invece, meglio aspettare gli 8 anni quando il piccolo ha più coordinazione motoria. Piccoli campioni? L'agonismo è consigliato dagli 11 anni in poi. 

COLAZIONE

Freddo e attività fisica fanno venire fame: per la colazione scegli un pasto abbondante a base di carboidrati. Non dimenticare di dare al tuo bambino uno spuntino energetico ma leggero da tenere nella tasca della tuta da sci per evitare cali di zucchero.

ATTREZZATURA e ABBIGLIAMENTO

Scegli un casco di buona qualità e ogni anno controlla che non sia diventato troppo stretto. Sci e scarponi? Meglio noleggiarli: i bambini crescono velocemente e rischieresti di dover comprare l'attrezzatura nuova ogni anno. Inoltre, la manutenzione è costantemente garantita da professionisti del settore. L'abbigliamento deve essere a cipolla e con tessuti termici che aiutano ad assorbire il sudore e senza lasciare la pelle umida. Anche gli occhiali da sole sono utilissimi: aiutano a vedere meglio sulle piste da sci e proteggono gli occhi prevenendo fastiode congiuntiviti causate dal freddo.



Pubblica un commento