A A

Ninna nanna: perché fa addormentare?

La voce della mamma è un vero e proprio calmante per il neonato



0

Quando il piccolo è ancora nel grembo materno, riceve molti stimoli uditivi che gli arrivano ovattati. Tra tutti i suoni il piccolo distingue chiaramente il battito cardiaco materno e la voce della mamma.

Le ninne nanna sono melodie contraddistinte da tonalità costanti e da un ritmo regolare. Questa nenia pertanto, permette al bambino appena nato di ricreare una condizione simile a quella vissuta nella vita prenatale: l’abbraccio della mamma simula l’abbraccio uterino, il ritmo calmo e ripetitivo della ninna nanna si avvicina molto a quello del battito del cuore materno, mentre il movimento del cullare ricorda le sensazioni di oscillazione-dondolamento provate dal piccolo durante i nove mesi di soggiorno nell’utero. 

Per far addormentare il bambino è essenziale che le canzoni della ninna nanna vengano sussurrate appena e siano regolari e ripetitive. Eventuali cambi repentini di ritmo possono causare un’eccitazione nel bambino, mentre la ripetizione di suoni o parole ha un effetto ipnotico.

E se sei stonata? Non importa, ciò che è sufficiente è tenere il volume della voce basso e che la ninna nanna sia bisbigliata, senza diventare monotona. Il tuo bambino l'adorerà.

Perché nelle ninne nanna ci sono sempre personaggi spaventosi?

La Befana, l’uomo nero… perché questi personaggi che potrebbero spaventare il bambino?

Le circostanze e i personaggi spaventosi descritti nelle parole delle ninne nanne incarnano le paure più classiche dei bambini.
La scelta di questi contenuti sebbene possa sembrare insensata, in realtà svolge la funzione di esorcizzare le paure stessa. Un gioco liberatorio che, concretizzando le angosce più profonde del bambino, gli consente di esternarle e di sconfiggerle.

Pubblica un commento