A A
hero image

Bambini: in cucina con mamma e papà

Stare ai fornelli favorisce lo sviluppo cognitivo e accresce l’autostima. Ecco perché vale la pena iniziare da piccoli

credits: iStock



0


di Francesca Lucati

Vuoi favorire lo sviluppo cognitivo di tuo figlio e incrementare la sua autostima? Portalo in cucina con te: se è molto piccolo giocherà con gli utensili e gli ingredienti mentre tu lavori, ma già dai 3-4 anni sarà in grado di sperimentare semplici ricette, fino ad arrivare rapidamente all’autonomia ai fornelli.

 

La sua palestra di vita 

«I bambini posseggono le doti giuste per cucinare: passione, creatività e curiosità», spiega Marcella Ascari, psicologa, psicoterapeuta e mediatrice familiare. «Per loro, stare ai fornelli coniuga il “fare davvero” con il desiderio di imitare l’adulto e realizza quelli che Maria Montessori definiva “esercizi di vita pratica”, cioè azioni concrete con scopi precisi, che aiutano il corpo e la mente a crescere. Cucinare coinvolge i 5 sensi, migliora concentrazione, manualità e precisione, arricchisce il vocabolario e allena al rispetto delle regole e alla pazienza».

 

Il tuo ruolo 

«Cucinare in famiglia è un momento privilegiato di costruzione del legame perché il cibo non è solo nutrimento per il corpo, ma ha valenze emotive, affettive e relazionali», prosegue la dottoressa Ascari. «Certo, non sempre sarà facile dare campo libero al bambino: i genitori intervengono spesso nei tentativi culinari dei figli sia per accelerare i tempi e contenere il caos, sia per evitare loro la frustrazione del fallimento. In realtà, per i bambini la delusione non è sbagliare ma non avere la possibilità di mettersi alla prova. Sforzati perciò di non sostituirti a lui, ma aiutalo a fare da solo: dopotutto la cucina - così come la vita - è fatta di sperimentazioni e correzioni. La soddisfazione che il neo-cuoco proverà nel gustare quello che ha preparato e nel condividerlo con te sarà la conferma che hai scelto la modalità giusta per stargli accanto».


Il ricettario ad hoc 

Pronto in favola (S&K, 17,90 ) è un manuale per cucinare con i bambini di Pasquale di Bari, foodblogger di quandopasta.it, e Mauro Padula, food stylist e fotografo. Il libro propone 7 menu a tema (dai viaggi spaziali alla fattoria, dai pirati ai supereroi), con suggerimenti antispreco e un occhio a intolleranze e allergie.

 

L’appuntamento ghiotto 

Sabato 3 e domenica 4 ottobre si tiene a Modena la quarta edizione di Cuochi per un giorno, festival nazionale di cucina per bambini fino a 12 anni. Oltre ad assistere a cooking show di chef stellati, i bambini dai 3 anni in su potranno mettersi alla prova preparando golosità come quiche, carne alla griglia e salame di cioccolato, mentre i baby (20-35 mesi) si cimenteranno con una pizza a loro misura. E poi una gara fra baristi in erba e tanti laboratori (musica a tema, english kitchen, preparazione del gelato, fotografia culinaria...). Insomma, un’occasione ghiotta per divertirsi e fare scorta di spunti e di idee da spendere in cucina. Infoline e prenotazioni: La bottega di Merlino, tel. 059212221, e cuochiperungiorno.it.



Fai la tua domanda ai nostri esperti


Articolo pubblicato sul n.40 di Starbene in edicola dal 22/09/2015

Leggi anche

Vacanze: la cura perfetta per i figli

Smartphone, un contratto fra genitori e figli

In famiglia a tutto sport

Adolescenti, come aiutarli a piacersi

Pubblica un commento