A A

Una app per misurare il dolore nei bambini

Si chiama Kids Pain Scale. È gratuita e compatibile con dispositivi Android, iPhone, iPad. Un aiuto per decifrare l’entità del malessere fisico anche in piccoli d’età preverbale



0

Non sempre è facile capire quando i bambini non stanno bene e avvertono male fisico e quanto, soprattutto se sono in fase preverbale. Ora però una nuova app, gratuita, consente di misurare l’entità del dolore nei più piccoli.

Si chiama Kids Pain Scale ed è compatibile con dispositivi Android, iPhone, iPad. È accattivante per i bimbi, di uso intuitivo per gli adulti, anche se non sostituisce la visita pediatrica (vi può però aiutare a dare più elementi al medico quando la farete).

Propone tre diverse scale di valutazione del malessere, pensate in funzione di differenti fasce d’età. Il sistema di valutazione osservazionale Flacc è per i genitori (ma è valido anche per i professionisti) che hanno a che fare con figli sotto ai 7 anni: la app propone varie sintomatologie da contrassegnare, sotto forma di test-questionario, e fornisce alla fine un punteggio. Non offre diagnosi, ma indicazioni utili da riferire al pediatra.

Sono presenti anche due sistemi per l’auto-valutazione, analogico-visiva (Vas) o con faccine a espressione variabile, che possono utilizzare direttamente i fanciulli con almeno 4-5 anni di età, indicando lo stato fisico a cui si sentono più prossimi. Tutti e tre i metodi di valutazione restituiscono un valore numerico tra 0 e 10, con la possibilità di poter comparare i diversi risultati ottenuti.

L’app è stata presentata durante il Congresso nazionale della Società Italiana di Anestesia Analgesia Rianimazione e Terapia Intensiva (Siaarti). Kids Pain Scale può essere scaricata dal sito della Società di Anestesia e Rianimazione Neonatale e Pediatrica Italiana www.sarnepi.it.

Pubblica un commento