A A

Un seno super senza bisturi

Il décolleté È un sicuro punto di fascino femminile. Specie in spiaggia, quando È messo in risalto da costumi e prendisole. Punta sul reggiseno giusto per valorizzare le tue curve. Ecco i trattamenti per averlo tonico e ben modellato



0

foto di Masi

Morbido, rotondo, invitante. Celebrato, esibito, a volte ridotto o, più spesso, gonfiato chirurgicamente. Ma sempre in primo piano. Perché il seno è parte integrante dell’idea di femminilità, maternità ed eros (anche se non vanta misure oversize).

«Non bisogna confondere l’abbondanza con la seduzione. Ogni seno florido o a “coppa di champagne” è unico e caratterizza la donna quanto il colore degli occhi e la forma del naso», spiega Anna Zanardi, psicologa e psicosomatista a Milano. L’importante è che sia tonico. E proprio per combattere i suoi “nemici” (il suo peso e la forza di gravità), puoi intervenire con sistemi dolci e alternativi alla chirurgia. «Per costituzione, il seno è privo di muscolatura propria. I suoi unici sostegni, infatti, sono i pochi e deboli legamenti che lo ancorano al busto e il tessuto cutaneo che lo riveste», commenta il dottor Umberto Borellini, cosmetologo a Milano. Ecco perché per sostenerlo occorre irrobustire i pettorali e mantenere la pelle del décolleté elastica. Come? Con cosmetici mirati, da massaggiare quotidianamente con lievi movimenti circolatori che seguono la forma delle mammelle fino al collo. «Ok anche a spugnature e altre cure che sfruttano l’acqua», afferma Massimo De Bellis, esperto in medicina ed estetica naturali e docente dell’Associazione Italiana Omotossicologia. «Attenta poi alla postura. Spalle diritte e colonna eretta fanno apparire il seno più alto», svela Borellini.


Trattamenti: cosa puoi fare dal medico estetico e dall’estetista

Coccola periodicamente il seno con un trattamento speciale e specifico per tutta la zona décolleté. Dall’estetista. Propone programmi tonificanti e rigeneranti. Tutti iniziano con una pulizia e continuano con maschere, massaggi manuali e applicazione di sieri, creme e liquidi specifici che veicolano nei tessuti minerali ed estratti vegetali dall’azione elasticizzante e rassodante, come centella asiatica e kigelia africana. Ciclo consigliato: 10-12 sedute, da 45 minuti circa ciascuna, due volte la settimana. Costo a seduta: da 60 o.

  • Dal medico estetico tradizionale. Per attenuare le smagliature puoi ricorrere al laser Diodico infrarosso, che stimola le cellule epidermiche a produrre maggiore acido ialuronico ed elastina. «I risultati più soddisfacenti si ottengono sulle strie rosse, ossia di recente formazione», puntualizza Borellini. In media sono richieste tre sedute in un mese. Costo: circa 460 o (info: Isplad, tel. 02-20404227, www.isplad.org ).
  • Dal medico estetico naturale. Propone il bio-lifting, che unisce omotossicologia (rimedi diluiti a base di più sostanze attive), agopuntura e medicina ufficiale. «Previo controllo dal senologo, si eseguono microinfiltrazioni tra epidermide e derma di catalizzatori enzimatici, oligoelementi e collagene suino, che aiutano l’organismo a produrre più collagene endogeno», spiega il dottor De Bellis. Per un risultato ancora più rapido e duraturo, ok anche alle infiltrazioni lungo i meridiani energetici, secondo i principi dell’agopuntura (si consigliano cicli di 6 sedute e un richiamo ogni 2-3 mesi). Costo: da 70 a 90 o circa a seduta. Info: Aiot, www.aiot.edu

Pubblica un commento