A A

Un premio per le buone pratiche nella scuola

Gli istituti scolastici possono partecipare fino al 4 marzo, puntando su sicurezza, educazione al benessere e alla cittadinanza



0

La sicurezza a scuola e sul territorio, l’educazione al benessere, l’educazione alla cittadinanza attiva intesa come cura dei beni comuni, inclusione sociale, solidarietà, convivenza civile, legalità. Sono questi le aree su cui Cittadinanzattiva, con l’annuale Premio delle Buone Pratiche nella scuola “Vito Scafidi”, premierà le scuole di ogni ordine e grado che hanno realizzato progetti su queste tematiche.
In palio premi in denaro, per ciascuna delle tre categorie, servizi da destinare alle attività didattiche e visite culturali e di istruzione.

Le scuole possono partecipare fino al 4 marzo seguendo le modalità del concorso indicate al link http://j.mp/BandoVIIIPremio. L’evento finale di premiazione si terrà a Roma il prossimo 9 aprile.
Una giuria di esperti esaminerà e valuterà i progetti pervenuti in base a parametri quali l’impatto (quante persone coinvolte, per quanto tempo…), cambiamenti prodotti, tasso di innovatività, livello di sostenibilità (con quali risorse umane e finanziarie), riproducibilità in luoghi o situazioni diverse. Per ogni area tematica sarà scelto un progetto vincitore e altri riceveranno una menzione speciale.

La VIII edizione del Premio delle Buone Pratiche di Educazione alla Sicurezza e alla Salute a Scuola rientra nelle attività della Campagna Impararesicuri.

Pubblica un commento