A A

Street Food Days di Novegro, il fotoracconto

Un weekend all’insegna del cibo di strada, tra musica, cooking show, talk show e socializzazione



Street Food Days, a Novegro nel weekend dal 12 al 14 settembre, è stato sinonimo di cibo, ma anche tanta musica, cooking show, cultura e spettacolo, perché il food fa sempre rima con socializzazione e comunicazione per l’evento sponsorizzato da Birra Moretti e dal Gruppo Cremonini, organizzato da XComm, società specializzata nell’organizzazione di eventi, capitanata da Paola Gonella e Sergio Battimiello.
“Gli italiani da sempre hanno una grande cultura nel settore del cibo da strada”, sostiene Andrea Verde, dell’Associazione Italiani Nel Mondo per Expo, che ha sostenuto con energia gli Street Food Days.

Venerdì mattina la conferenza-dibattito ha visto la partecipazione delle istituzioni, con gli interventi di aggiornamento sui tavoli tematici di Expo del dottor Giacomo Biraghi e sul progetto Expo in Città dell’Ingegner Claudio Artusi, seguiti, moderati da Cristina Merlino, direttrice di Starbene, dagli approfondimenti di alcuni personaggi del mondo dell’alimentazione e del food, nelle sue varie declinazioni, come le nutrizioniste Samantha Biale e Jessica Barbieri e il critico enogastronomico Tommaso Farina. Per le intolleranze è intervenuta Tiziana Colombo, food lover e scrittrice, per l’arte c’era Davide Foschi, promotore del Movimento del Metateismo che ha analizzato e spiegato il rapporto tra cibo e arte nella storia. I fruttariani, con Massimiliano Max Gaetano, hanno vivacizzato il dibattito confrontandosi con Samantha Biale. Non mancavano il presidente dei Macellai Lombardi Donato Turba, il regista Alessandro Avataneo, esperto di food, il comico Claudio Batta.

E poi via, tutti allo street food, tra espositori, food truck, assaggi, proposte che spaziavano dai panini doc, ai gelati, dagli hamburger, alle birre, ai panzerotti. Tanti gli spunti per vivere la street life in maniera sicura e con occhio attento alle novità del futuro e all’ecostenibilità, grazie alla presenza delle vetture elettriche promosse dalla rivista “Musica e Motori”.
Non solo birra a Street Food Days, ma anche acqua, integratori, stile di vita sano e spunti legati al benessere.

Etnotango con la Libera Compagnia Musicale Migrante e Monica Martelli, studiosa ed esperta di tango a livello internazionale, hanno entusiasmato il pubblico presente con le esibizioni dei ballerini esperti, che hanno coinvolto con passi e musica al limite dell’emozione.
La giornata di sabato, dedicata alla street dance e in particolare all’hip hop, ha visto protagoniste 11 crew italiane che si sono sfidate a ritmo di musica in una street battle. I coreografi Marco de Magnis, Ery Ruraito e Brando Mercado, tra gli applausi scroscianti, hanno premiato la best crew, Warriors Crew di Genova.

Sul palcoscenico dei cooking show della domenica, condotto da Tommaso Farina, si sono esibiti alcuni tra i migliori chef di Milano e provincia, con Donato Turba dell’Antica Macelleria Turba di Melzo, Alfonso Licata di Tres Jolie di Milano, Maurizia Negri specializzata in cucina celiaca, Davide Lacerenza di La Malmaison di Milano in un tripudio di crostacei e molluschi, Franklin Wotkoski Santos di Lapa di Milano con un piatto brasiliano.

I writer Twen e Shiro hanno realizzato due megatavole ispirandosi al mondo dello streetfood. Nel parco i bambini si sono divertiti con giochi e animazione tra scivoli e risate. Anche il sole ha sempre fatto capolino regalando uno splendido cielo azzurro.
Nuove amicizie, progetti professionali, amori, tutti nati sotto una buona stella, quella dello Street Food.