A A

Il ristorante non fa male alla dieta

Se per lavoro mangi tutti i giorni fuori, puoi restare in linea. Uno studio Usa ha mostrato che seguendo le regole di educazione alimentare per tenere sotto controllo il peso, al ristorante puoi addirittura dimagrire.



0

Se per lavoro mangi tutti i giorni fuori o al ristorante, non devi preoccuparti dei chili di troppo. Basta un po’ di attenzione per rimanere in linea. Uno studio dell’Università del Texas, pubblicato sul Journal of Nutrition Education and Behavior, compiuto su 35 donne che hanno l’abitudine di mangiare spesso fuori, ha mostrato che seguendo le regole di educazione alimentare per tenere sotto controllo il peso non solo non sono ingrassate, anzi sono dimagrite.

Il campione scelto era di donne in pre-menopausa di età compresa tra 40 e 59 anni, quella fascia anagrafica che va incontro all’obesità e che, di conseguenza, aumenta il rischio di malattie cardiocircolatorie e diabete. I ricercatori hanno dimostrato che, proprio con questa categoria più a “rischio” di ingrassare, il ristorante non è sinonimo di aumento di peso. E hanno sfatato la convinzione di molti che i pasti consumati fuori casa siano ricchi di condimenti ipercalorici.

Le signore in questione hanno seguito un programma di 6 settimane, dal nome “Mindful Restaurant Eating” (Mangiare al Ristorante Consapevolmente), focalizzato sulla prevenzione e l’informazione per sviluppare le competenze necessarie per ridurre l’assunzione di calorie e grassi quando si mangia fuori casa. L’attenzione non è stata quindi alla perdita di peso ma alla prevenzione dell’aumento di peso. L’aumento della circonferenza addominale è maggiore negli anni della pre-menopausa e quindi bisogna cercare di prevenirla per ridurre il rischio di malattie cardiovascolari e di diabete. Durante la loro ricerca i medici texani hanno scoperto che le donne prese in esame hanno perso chili grazie ad una crescente capacità di controllo della propria alimentazione anche quando mangiavano al ristorante.

Gayle M. Timmerman, coordinatore dell’équipe dell’Università del Texas ha spiegato: «Sebbene la maggioranza delle partecipanti non fosse a dieta e l’idea fosse quella di mantenere il peso e non di ridurlo, in media, il gruppo ha perso 1,7 kg in 6 settimane. Le donne hanno saputo gestire con successo il loro peso, pur proseguendo con le proprie abitudini di mangiare frequentemente al ristorante. Nel complesso, al termine del programma, il gruppo ha ridotto il proprio apporto calorico giornaliero di circa 297 calorie, il che spiega la loro perdita ponderale».

Quindi, anche se siamo a dieta, possiamo concederci il ristorante, a patto di scegliere il giusto menu.

Pubblica un commento