A A

I ritratti di 50 chef nei colori di Missaglia

Dal 23 marzo al 7 aprile, Palazzo Vecchio a Firenze ospita la prima tappa di “Cuochi a colori”: 50 ritratti di chef fra i più importanti al mondo. Da Marchesi a Oldani, da Annie Feolde a Lidia Bastianich, visti dall’artista Renato Missaglia



0

I cinquanta maestri che rappresentano al meglio le diverse sfaccettature della cucina italiana sono stati ritratti da Renato Missaglia con una tecnica particolare che mette in luce le caratteristiche di ciascun artigiano-artista della cucina. I volti, occhi e bocca in particolare, sono il cuore pulsante di queste opere, nell’intento di far emergere la vera anima dei personaggi che ritrae.

La mostra, realizzata da Italia a Tavola, magazine di riferimento per l’enogastronomia e la ristorazione, verrà inaugurata in occasione dell’evento “Premio Personaggio dell’anno dell’enogastronomia e della ristorazione” organizzato da Italia a Tavola insieme a Fipe e Confcommercio Toscana. L’esposizione verrà portata in diverse città italiane, dapprima a Venezia e Cortina, per poi approdare a Milano in occasione dell’Expo 2015 il cui tema è nutrire il pianeta, dove sarà una delle bandiere dell’eccellenza della cucina italiana.

Chi è Renato Missaglia - Artista bresciano, classe 1946, ribattezzato ricercato ritrattista a livello internazionale, ha realizzato opere su commissione per politici, reali e personaggi famosi. Utilizza una tecnica mista che fa del colore la sua bandiera, focalizzando l’attenzione sul volto e le sue espressioni. Occhi e bocca sono il centro delle sue opere, allo scopo di far emergere la vera anima dei personaggi. Dal 20 marzo, Missaglia è in mostra con “La Follia – emozioni da una canzone di Omar Pedrini”, al Museo di Santa Giulia di Brescia.

Pubblica un commento