A A

Gusto a tavola e lotta all’obesità: la sfida possibile

Una campagna di educazione alimentare di nutrizionisti, diabetologi e Slow Food dimostra che si possono gustare i cibi tenendo sotto controllo il peso e il diabete. Quattordici incontri con buffet «sani» in giro per l’Italia.



0

Assaporare i piaceri della tavola e, contemporaneamente, prevenire il sovrappeso e l’obesità, così come gestire al meglio il proprio diabete. L’obiettivo non è irraggiungibile: lo prova la campagna di educazione alimentare «Salute al piacere», voluta dall’associazione italiana di dietetica e nutrizione clinica (Adi), dall’associazione medici diabetologi (Amd) e da Slow Food Italia.

Si tratta di 14 incontri in varie località della Penisola, nei quali gli esperti esortano a «recuperare il giusto tempo da dedicare all’acquisto e alla preparazione dei pasti, presentando i principi nutritivi degli alimenti, le loro funzioni e le indicazioni per scegliere cibi buoni, puliti e giusti».

Il primo appuntamento è a Milano, poi si passa a Palermo, Trieste, Napoli e Bologna. L’ultima tappa sarà a Torino il «Salone del gusto e Terra Madre» di ottobre. Ogni serata, dopo il dibattito, sarà chiusa da un buffet «sano» e dalla distribuzione della guida «Salute al piacere! Benessere con gusto per noi e per il pianeta» curata da Andrea Pezzana, direttore di dietetica e nutrizione clinica all’ospedale San Giovanni Bosco di Torino e responsabile Area Salute di Slow Food. Il principio della guida, che si può anche scaricare anche dal sito di Slowfood Italia è «riscoprire il ruolo del cibo come elemento di piacere e salute, senza demonizzarlo».

TUTTI GLI INCONTRI

18 gennaio, Milano

1 febbraio, Palermo

15 febbraio, Bari

7 marzo, Napoli

21 marzo, Lanciano (Ch)

3 aprile, Rieti

18 aprile, Cagliari

9 maggio, Scandicci (Fi)

16 maggio, Trieste

6 giugno, Bologna

13 giugno, Genova

20 giugno, Livorno

4 luglio, Verona

26 settembre, Torino

Pubblica un commento