A A

Frutta e verdura di primavera ti rigenerano

Con l’arrivo della primavera l’organismo avverte il bisogno di rigenerarsi. La miglior ricetta è seguire un’alimentazione a base di frutta e verdura di stagione. Tante vitamine, sali minerali e acqua serviranno a star bene e a farvi tornare in forma.



0

La primavera, che quest’anno è arrivata in anticipo di un giorno grazie al movimento terrestre, è la stagione in cui la vita riprende dopo il buio e il freddo dell’inverno. Anche il nostro corpo ha bisogno di ricaricarsi riscoprendo il piacere di giornate tiepide di sole da trascorrere all’aria aperta. Spesso i mesi invernali lasciano su di noi tracce come stanchezza, depressione, allergie, asma e difficoltà digestive. Per dare una sferzata al nostro organismo, rigenerarlo e disintossicarlo, oltre a salutari camminate nella natura (leggi il nostro articolo dal titolo “Camminare ti allunga la vita”), vengono in nostro soccorso la frutta e la verdura di stagione: dalle fragole agli asparagi, dai carciofi alle insalatine. Sono tutti amici in grado di restituirci sali minerali, vitamine e acqua di cui abbiamo bisogno per rimetterci in forma e perdere peso.

Se di stagione, frutta e verdura mantengono interamente le loro proprietà nutritive con enormi benefici per la nostra salute, che perdono in parte se coltivate in serra.

LA VERDURA DI MARZO

ASPARAGI - Contengono fosforo e vitamina B che contrastano la debolezza e la spossatezza. Possiedono manganese e vitamina A che hanno un effetto benefico sui legamenti, sui reni e la pelle. Sono poveri di sodio e ricchi di rutina, utile a rinforzare le pareti dei capillari, ma anche di calcio, utile alle ossa, magnesio, potassio, prezioso per il cuore e i muscoli, e acido folico. Sono composti dall’asparagina, uno degli amminoacidi che servono alla fabbricazione di numerose sostanze proteiche, e dunque per la trasformazione dello zucchero. Infine hanno proprietà depurative. Quando si acquistano devono avere il gambo tenero ma rigido, la punta chiusa ed il colore brillante.

BIETOLE – Contengono molta acqua e sono molto ricche di complessi vitaminici, sali minerali, ferro e fibre vegetali. Sono utili come lassativi, contro l’anemia e hanno capacità rinfrescanti ed emollienti.

CARCIOFI – Sono particolarmente indicati nelle diete dimagranti per il loro basso contenuto calorico e sono facilmente digeribili. Sono molto ricchi di fibre e di minerali, mentre è relativamente basso il contenuto di sodio. Hanno effetti diuretici e migliorano i disturbi della digestione e del fegato, grazie alla cinarina che stimola la secrezione di bile e aumentare l’eliminazione di colesterolo. Contengono derivati dell’acido caffeico che hanno effetti antiossidanti e protettivi del fegato. Vengono utilizzati dalla medicina naturale per combattere nausea e vomito, intossicazioni, stitichezza e flatulenza. La loro attività depurativa (derivata dall’azione sul fegato, sul sistema biliare e sul processo della digestione) fa sì che estratti di carciofo vengano usati per dermatiti legate ad intossicazioni, artriti e reumatismi. Ne esistono diverse varietà e quelli più piccoli e spinosi sono adatti per essere mangiati crudi; mentre quelli più tondi e senza spine sono perfetti per la cottura.

CICORIA ROSSA (o RADICCHIO) – E’ depurativa ed è consigliata in caso di stitichezza per la presenza di fibre. Grazie all’elevato contenuto di vitamina A, vitamina C e di ferro, facilita la digestione, la funzione epatica e stimola la secrezione biliare. Inoltre è ottima anche in caso di diabete, obesità ed insonnia. E’ particolarmente indicata a chi ha problemi di pelle, di artrite e di reumatismi. Quando si acquista deve avere le foglie non appassite né bagnate e il cespo leggermente aperto, altrimenti si perde il suo contenuto di vitamine.

FAGIOLINI -Sono i baccelli immaturi del fagiolo. Ortaggi a basso potere calorico, ricchi di sali minerali, fibre, vitamina A e potassio; rinfrescano e svolgono azione diuretica. Sono un’ottima fonte di vitamina B6 che partecipa alla produzione di aminoacidi. Hanno molte fibre e sono quindi utili contro la stitichezza.

LATTUGA – Romana, da taglio, riccia, rossa, gentile, a cappuccio. Ricchissima d’acqua svolge un’azione rinfrescante, digestiva e rimineralizzante. Fonte preziosa di vitamine A e C e sali minerali quali potassio, fosforo e ferro. Tra le lattughe più note quella cappuccina e la lattuga romana, particolarmente croccante, ma anche quelle a “foglia di quercia” verdi e rosse.

BROCCOLI - Sono uno degli alimenti più ricchi di elementi nutritivi e specialmente di vitamina C. Come le altre crocifere (cavoli, cavolfiori, cavolini di Bruxelles), hanno dimostrato importanti effetti anticancro stimolando i meccanismi di difesa e aiutando l’organismo a disintossicarsi e ad eliminare prodotti chimici nocivi e ormoni pericolosi come gli estrogeni. Sono indicati in caso di tumore al colon, al polmone e al seno. Hanno proprietà antivirali, prevengono le ulcere e regolano l’insulina e la glicemia. A seconda della varietà i broccoli presentano colori verdi di diverse sfumature. Foglie ingiallite o sciupate indicano la perdita della maggior parte del valore nutritivo.

CIPOLLA – Ha un elevato valore nutritivo, grazie alla presenza di sali minerali e vitamine, soprattutto la vitamina C, ma contiene anche molti fermenti che aiutano la digestione e stimolano il metabolismo; inoltre contiene anche oligoelementi quali zolfo, ferro, potassio, magnesio, fluoro, calcio, manganese e fosforo, diverse vitamine (A, complesso B, C, E); flavonoidi con azione diuretica e la glucochinina, un ormone vegetale, che possiede una forte azione antidiabetica.

CRESCIONE – Apporta all’organismo pro-vitamine A, vitamine C e B9, ferro, magnesio e zinco. Inoltre, grazie anche alla presenza di un potente antiossidante, la luteina, svolge un’azione specifica sugli occhi.

FAVE - Hanno proprietà nutritive molto importanti per il nostro organismo dovute alla presenza di vitamina B, fibre, ferro, proteine, zinco, selenio, fosforo, potassio, calcio, magnesio e, se mangiate crude, vitamina C. Questo alimento può curare l’anemia, fare abbassare il colesterolo, regolare le funzioni intestinali.

PISELLI – Sono un ottimo alimento per regimi dietetici finalizzati alla perdita di peso. Sono gustosi e danno velocemente il senso di sazietà. Per via della loro composizione (ricchezza di carboidrati, fibre e proteine) forniscono energia che viene utilizzata dal corpo gradualmente. Proteine vegetali: una porzione di 150 g di piselli fornisce 9 g di proteine, il 12-16% della dose giornaliera raccomandata. Il loro contenuto di fibre è molto efficace contro la stitichezza. Inoltre contengono vitamine del gruppo B e vitamina C.

RAVANELLI – Contengono poche calorie ma hanno molte vitamine e sali minerali. Molto ricco di vitamina B e C e di ferro. Ha proprietà diuretiche e depurative stimolando l’attività del fegato e della cistifellea, antiscorbuto, tonico respiratorio, digestivo, diuretico, sedativo nervoso, antiallergico. I migliori sono quelli più piccoli perché quelli più grandi possono essere legnosi.

SPINACI – Sono gli ortaggi con il maggior contenuto di ferro. Sono una buona fonte di vitamina C, carotenoidi, acido folico, clorofilla e luteina, che attribuiscono a questo alimento proprietà antiossidanti e lo rendono utile per la salute degli occhi, per chi soffre di arteriosclerosi, per le gestanti e per l’azione protettiva nei confronti delle patologie coronariche. Sono indicati per chi soffre di stitichezza e per gli anemici.

LA FRUTTA DI MARZO

FRAGOLE - Sono fonte di vitamina C e hanno effetti diuretici. Le fragole aiutano a combattere i disturbi primaverili in quanto disintossicanti e depurative. Da non sottovalutare l’effetto che hanno sull’umore grazie alla stimolazione della serotonina, un grande aiuto naturale in una stagione che può portare problemi di depressione. Il loro momento è dalla fine della primavera fino all’estate, quelle che si trovano in inverno di solito provengono dalla Spagna. Da aprile in poi invece si trovano quelle italiane e di diverse varietà.

Pubblica un commento