A A

A Biella si sfidano i cercatori d’oro del mondo

Dal 19 al 25 agosto si tiene a Mongrando, nel Biellese, il 32° Campionato del Mondo dei Cercatori d’Oro. Grandi e piccini potranno rivivere le atmosfere dei film western e del Klondike



0

La manifestazione si svolgerà nella Riserva Naturale della Bessa, un territorio di quasi 10 km2 interamente modificato oltre duemila anni fa dall’uomo. Quegli abitanti, guidati e sfruttati dai Romani tra il II e il I secolo a.C. trasformarono la Bessa in una delle più grandi miniere d’oro a cielo aperto del mondo. Oggi il paesaggio si presenta come un alternarsi di vallette fitte di vegetazione e cumuli di ciottoli fluviali alti fino a 20 metri.

La ricerca dell’oro sul greto del torrente Elvo è un’attività all’aria aperta che si può vivere tutto l’anno, perché nel parco opera un’associazione molto attiva, l’Associazione Biellese Cercatori d’Oro, che organizza escursioni lungo l’Elvo ed insegna le antiche tecniche per la ricerca dell’oro dal greto del fiume.

Il campionato è un’occasione per vedere esperti cercatori provenienti da tutto il mondo cimentarsi in questa insolita specialità e sfidarsi a colpi di pagliuzze. Ma anche per una vacanza all’aria aperta nel Biellese, per visitare l’Eco Museo dell’oro e della Bessa a Vermogno e la Fucina Morino di Mongrando.

Dal martedì alla domenica, i cercatori provenienti dai 23 Paesi aderenti alla World Goldpanning Association si sfideranno a chi recupererà tutte le pagliuzze d’’oro nel minor tempo possibile. La manifestazione si aprirà con la parata delle Nazioni e l’’alza bandiera per concludersi domenica con la premiazione. Oltre alle gare ci saranno momenti di svago con intrattenimento musicale di band locali, mostre di minerali e di artigianato, piatti della cucina tipica piemontese e biellese serviti in quattro punti di ristoro, e vendita di prodotti tipici del territorio.

Pubblica un commento