Spinning: uno sport bruciagrassi

Pedalare indoor tonifica glutei e gambe, migliora l’attività cardiaca e aiuta a perdere peso. Scopri come funziona e perché fa bene



di Claudio Gervasoni

CHE COS'È

Inventato come metodo d’allenamento per il ciclismo, lo spinning è diventato in seguito uno sport non agoniStico, da praticare pedalando a ritmo di musica su una bicicletta statica.

Ma la tendenza più attuale punta anche sulla competizione (come il programma The pack, nei centri Virgin Active): divisi in team, ci si sfida a chi ottiene le
perfomance migliori. Nella lezione classica, invece, l’istruttore detta il ritmo della pedalata, mentre ciascuno sceglie la resistenza in base alla propria preparazione.

Il segreto del successo di questa disciplina? «È priva di controindicazioni», spiega il trainer Stefano Prina. «Non è traumatica come altri sport, è divertente grazie alla musica, ma soprattutto ha un rapido effetto dimagrante».


Fai la tua domanda ai nostri esperti

COME FUNZIONA

L’allenamento dura 50 minuti. Il ritmo è uguale per tutti ma la resistenza dei pedali la imposti tu, ed è ciò che fa la differenza tra un atleta allenato e chi ha appena cominciato.

«A una prima fase di riscaldamento segue una cardio ad alta intensità, poi una parte di forza, prima del defaticamento finale», dice Prina 

I BENEFICI

Lo spinning è considerato fra gli sport bruciagrassi più efficaci e aiuta a consumare circa 500 calorie a lezione, ma non solo. Modella i glutei e, soprattutto, non ingrossa le gambe:

«Rende anzi cosce e polpacci più tonici e affusolati perché allunga i muscoli», rassicura l’esperto. Inoltre, migliora l’attività cardiaca e l’ossigenazione del sangue (che favorisce il ringiovanimento della pelle).

IL CONSIGLIO

Ci vogliono pazienza e costanza. «L’errore più comune è cercare di bruciare le tappe», mette in guardia Prina, e per questo finisci per sottoporti a training molto duri, che ti spingono a rinunciare presto.

«Fai 2 allenamenti alla settimana senza eccedere in sessioni troppo pesanti, usando sempre il cardiofrequenzimetro: in questo modo è più facile rimanere al 75% della frequenza cardiaca massima, il ritmo giusto per bruciare grassi senza provocare eccessivi stati di affaticamento il giorno dopo».

COSÌ L'INDOOR CYCLING MODELLA IL TUO CORPO

Secondo uno studio pubblicato sul Journal of Sports Medicine and Physical Fitness, in soli 36 allenamenti lo spinning riduce deil 5% il grasso corporeo, aumenta la massa muscolare del 2,6%, fa diminuire il peso del 3,2% e il ritmo cardiaco di 11 battiti al minuto.

Articolo pubblicato sul n.5 di Starbene ine dicola dal 17/01/2017

Leggi anche

Bicicletta: quali benefici?

Bici: 10 motivi per pedalare

Spinning in squadra: cos'è il "The Pack"

Bici: i consigli per evitare dolori

Sport in versione indoor