A A

Braccialetti fitness, trova quello giusto per te

Si chiamano smartband: registrano l’attività fisica e spronano a muoversi di più. Funzionano? Sì, a patto che tu scelga quello adatto al tuo stile di vita



0

di Anna Pugliese, ha collaborato Gerardo Antonelli

La loro diffusione cresce a vista d’occhio e, secondo le statistiche, ormai sono indossati da 1 italiano su 10. Stiamo parlando delle smartband (o fitness tracker), i braccialetti elettronici che, collegati allo smartphone o al pc, registrano e memorizzano le diverse attività di chi li indossa. Sono l’ultima novità tecnologica contro pigrizia e sedentarietà: «Funzionano come contapassi, registrano il battito cardiaco e la qualità del sonno, calcolano le calorie bruciate nel corso della giornata e durante l’attività fisica. Alcuni possono essere impostati per la sveglia e, addirittura - ma sono ancora pochi -avvisare quando è in arrivo una chiamata sul cellulare. Ci sono anche modelli con un display che visualizza sia l’ora sia i dati registrati e quelli che si possono usare come auricolari per rispondere al telefonino», spiega Oscar Pisati, esperto di tecnologia.
Le smartband sono così diffuse che l’American Council of Exercise, la più prestigiosa associazione a livello mondiale per la certificazione di tutto ciò che ruota intorno al mondo del fitness, ha commissionato uno studio per valutarne l’efficacia. Risultato? Anche se i dati sul consumo calorico e l’attività fisica non sono sempre precisi, aiutano,  davvero, a muoversi di più. «Le ricerche dimostrano che chi utilizza le smartband diventa sino al 40% più attivo», spiega Cedric Bryant, direttore scientifico dell’American Council.

Fai la tua domanda ai nostri esperti

TROVA IL TUO BRACCIALETTO
«Prima di tutto bisogna tenere conto della compatibilità con il telefonino: controlla sul sito del prodotto. Verifica anche la durata della ricarica: una smartband senza display deve avere un utilizzo di almeno 10 giorni», consiglia Pisati. Per visualizzare e gestire i dati registrati servono poi le app, che comunicano con il braccialetto via Bluetooth. Le puoi scaricare gratuitamente sullo smartphone. «Ti permettono di analizzare i risultati, con grafici di facile lettura», aggiunge il nostro esperto. 

Il consiglio in più. Sfrutta la smartband anche per controllare la dieta, con la funzione che ti permette di inserire, nel dettaglio, quello che mangi (dai biscotti alle zuppe pronte): così puoi calcolare le calorie assunte e calibrare l’intensità dello sforzo per smaltirle. Infine, se vuoi viziarti, scegli il modello con la “sveglia naturale”: emetterà una leggera vibrazione quando il tuo corpo avrà davvero recuperato.

SE DESIDERI INDOSSARLO SEMPRE

Vuoi portare un activity tracker al polso tutti i giorni (e anche la notte)? Fitbit Alta è quello che fa per te. Le sue linee eleganti e i braccialetti intercambiabili si sposano alla perfezione con le esigenze delle donne dal look ricercato, ma nascondono anche tanta sostanza: motiva a fare esercizio con simpatici e ironici promemoria per il movimento, riconosce e registra in maniera automatica il tuo allenamento e le ore che dedichi al riposo, in modo da tenere sempre sotto controllo la qualità del tuo sonno. Dotato di una sveglia silenziosa che vibra, in modo da rendere il risveglio più piacevole, ti permette di visualizzare gli avvisi del tuo smartphone direttamente sullo schermo. 

Fitbit Alta
Prezzo: 139,99 euro
Info: fitbit.com

SE PRATICHI SPORT DIVERSI

Vívosmart HR+ permette un preciso monitoraggio dell’attività fisica quotidiana, anche grazie al GPS integrato e alla rilevazione cardiaca al polso. La nuova funzione Move IQ riconosce se stai camminando, correndo, pedalando, nuotando o ti stai allenando su un’ellittica. Inoltre, la modalità corri/cammina è particolarmente utile se vuoi iniziare a fare running, sport che, per i principianti, prevede l’alternanza di walking e corsa.

Garmin Vivosmart HR+
prezzo: 219,99 euro
info: garmin.com/it

SE NON VUOI TENERLO AL POLSO

Piccolo e comodo, Fitbit Zip è un activity tracker che sta in tasca o che, grazie a una clip in silicone, puoi agganciare direttamente alla cintura o al reggiseno. È utile per tenere il conto dei dati più importanti, come i passi che hai fatto e i chilometri che copri, sincronizzando le statistiche con più di 150 smartphone sul mercato. Inoltre, non c’è bisogno di metterlo in carica perché funziona con la batteria da orologio, sostituibile, che dura fino a sei mesi.

Fitbit Zip
Prezzo: 59,99 euro
Info: fitbit.com

SE HAI BISOGNO DI UN’ASSICURAZIONE

Molto leggero, iHealth Edge activity tracker pesa meno di 25 g e permette di monitorare i dati più importanti come passi, distanza percorsa, calorie e ore dedicate al sonno. Puoi indossarlo come un orologio ma in pochi semplici passaggi si può trasformare in una clip. Inoltre, chi lo acquista, riceve in omaggio una polizza sanitaria base RBM Salute di 3 anni, che offre un primo livello di protezione per le principali spese sanitarie (per i dettagli vai su tuttosalute.it).

iHealth Edge activity tracker
Prezzo: 79,95 euro
Info: ihealthlabs.eu

SE TI ALLENI A RITMO DI MUSICA

Certo, non è proprio un activity tracker, ma ha appena vinto l’Ispo award per il 2016/2017 come miglior prodotto dell’industria sportiva. Il TomTom Spark Cardio + Music è uno sportwatch che, oltre a calcolare passi, minuti dedicati all’attività, distanza, calorie bruciate e ore di sonno, ti fa scaricare direttamente sul dispositivo fino a 5 ore di musica. Inoltre, funziona senza bisogno di app. Quindi, non serve portarsi dietro smartphone e lettori mp3.

TomTom Spark Cardio + Music
Prezzo: 249 euro
Info: tomtom.com

SE PREFERISCI MONITORARE AL MEGLIO IL RIPOSO

Leggerissimo (pesa solo 19 grammi), Up3 di Jawbone, registra i dettagli legati al tuo movimento fisico e, attraverso 4 sensori che applicano una scossa impercettibile sul polso, registra il tuo battito cardiaco a risposo. Offre un’analisi del riposo particolarmente curata, con rilevazione di fase REM, sonno profondo e sonno leggero.

Up 3 di Jawbone
Prezzo: 129 euro
Info: jawbone.com

Leggi anche

Dispositivi fitness e salute

7 buoni motivi e consigli per iniziare a correre

Perché correre ci rende felici?

Pubblica un commento