A A

Migliora la salute fisica e mentale con il Kung Fu!

Scopri i benefici derivati dalla pratica costante e prolungata di questa nobile e antichissima disciplina



0

Le arti marziali comprendono una serie di discipline, di scuole e di tradizioni nate e diffusesi secoli fa in Cina (anche se oggi si tende ad includere sotto questo raggruppamento anche il Judo ed il Karate appartenenti alla tradizione giapponese, il Taekwondo coreano ed il pugilato e la lotta occidentali), con lo scopo di educare la popolazione a difendersi dai pericoli della natura e dagli attacchi di altri esseri umani.

Ognuna delle circa duecento discipline raccolte sotto l’etichetta di “arti marziali”, dispone di scuole specifiche basate su tradizioni educative e filosofiche individuate, anche se purtroppo, a causa della mancata registrazione sistematica dei principi fondanti, o del conservatorismo che impone l’insegnamento della disciplina in gran segreto, molti delle arti marziali originarie non esistono più.

Di contro però, alcune di queste discipline sono divenute decisamente famose in tutto il mondo, tanto da poter contare su di un diffuso insegnamento all'interno di numerose scuole di arti marziali, con un’unica differenza: le arti marziali odierne sono studiate non solo per l'auto-difesa, ma anche in qualità di sport e di tecnica meditativa, o piuttosto per migliorare l’abilità di combattimento e la fiducia in sé stessi.

Tra le arti marziali più conosciute va senza alcun dubbio incluso il Kung Fu, una disciplina che non si concentra solamente sull’aspetto corporeo, ma che coinvolge anche la dimensione mentale, cognitiva e spirituale, motivo per cui, nelle scuole di arti marziali tradizionali, vengono spesso incorporati all’interno della stessa lezione, sia l’esercizio fisico che l’allenamento mentale o meditativo.

Proprio questo approccio olistico, che si rivolge cioè all’interezza della persona, ha portato la ricerca scientifica ad evidenziare gli effetti benefici del Kong Fu sulla salute individuale, a partire dall'aumento della capacità aerobica e della forza muscolare, fino ad arrivare alla conquista di una maggior flessibilità e di un’aumentata capacità di equilibrio, tutti fattori registrati però a seguito di un periodo di pratica del Kung Fu abbastanza significativo.

Ma oltre ai benefici fisici, la ricerca ha illustrato con degli studi mirati anche gli effetti del Kong Fu sulla salute mentale: una pratica costante e prolungata del Kung Fu infatti, potrebbe aumentare l'autostima e la fiducia in sé stessi, migliorare la gestione dell’emotività (e quindi di sentimenti negativi come vulnerabilità, paura e rabbia) e la concentrazione, nonché ridurre i disturbi del sonno, la depressione, l'ansia e lo stress.

E non è tutto! La pratica del Kung Fu infatti potrebbe infine influenzare positivamente l’atteggiamento nei confronti degli altri, insegnando valori come il rispetto, l'umiltà, la responsabilità, la perseveranza, l'onore e la sportività, un corredo morale che potrebbe peraltro risultare prezioso in contesti e situazioni di vita molto diversificati.

Insomma, come conclude il Maestro Yanran, «chi decide di praticare il Kong Fu potrà raggiungere l'armonia del corpo e della mente attraverso un programma equilibrato, adatto a tutte le persone che, a prescindere dall'età e dalla capacità fisica, siano desiderose di raggiungere un miglior benessere, imparare le tecniche di auto-difesa e migliorare la forza e la flessibilità».

Pubblica un commento